w

16 dicembre 2010

ferri di cavallo integrali





Il primo dei biscotti che vi propongo, fa parte, ormai, dei miei "must" e non manca mai nei pacchettini che preparo per farne dono nel periodo natalizio.
Si tratta di dolcetti dal sapore "invernale", vista la presenza di noci e cannella.
Io li trovo molto buoni; li faccio, come del resto tutti gli altri, molto piccoli (come vedete nella foto sotto).
Un piccolo segreto di cottura: poiché complessivamente, in questi giorni, impasto ed inforno circa una dozzina di chili di pasticcini vari (io li chiamo biscotti, ma, come vedrete, si tratta praticamente di pasticceria secca), per poterli cuocere in stile "catena di montaggio" preparo tre teglie coperte con un foglio di alluminio da cucina. Metto i biscotti in una di queste, senza imburrare, ed inforno. Mentre una teglia è in cottura ne preparo un'altra, la terza si sta invece raffreddando; e così via: fuori una, dentro l'altra.
Quando sforno avrò solo da cambiare il foglio di alluminio, la teglia rimarrà pulita e pronta per la successiva infornata.

con queste dosi dovreste ricavare circa ottanta biscotti.

Ingredienti:
180 gr di farina 00
160 gr di farina integrale
150 gr di burro
125 gr di zucchero semolato
125 gr di noci tritate fini
1 albume
aroma di vaniglia o vanillina
cannella
zucchero a velo per decorare

Esecuzione:
setacciate le due farine, unitele allo zucchero e fate la fontana.

Ponete al centro il burro a pezzetti, l'albume, la cannella, qualche goccia di vaniglia e le noci ed impastate il tutto.

Spianate la pasta all'altezza di un centimetro poi, con un coltello, dividetela a strisce larghe un dito e con queste formate dei cilindretti facendole rotolare sulla spianatoia eventualmente cosparsa con poca farina.

Tagliate a tocchetti lunghi 4 centimetri e piegateli a ferro di cavallo.

Mettete in frigo a rassodare anche per qualche ora. Disponete i biscotti in una teglia leggermente imburrata (non vicinissimi tra loro perché gonfieranno leggermente) e cuocete in forno caldo a 190-200° per 15 minuti circa.
Devono solo scurirsi appena.

Una volta sfornati, cospargeteli, ancora caldi, con zucchero a velo.

Una volta raffreddati, riposti in una scatola di latta, si conservano bene per un paio di settimane. 

3 commenti:

  1. chi ha parlato? qui, quo o qua? vabbè, sto dando fondo alla mia stoviglieria

    RispondiElimina
  2. Buoni!!! Io vado matta per la cannella, la aggiungo dappertutto, perfino nel latte della colazione... Questi biscotti sono da provare quanto prima!

    RispondiElimina