Passa ai contenuti principali

la stroscia

La ricetta della stroscia, per la verità, la trovate già nel mio blog, esattamente qui. E' un'ottima torta rustica, una sorta di sbrisolona, tipica di Imperia; per essere più precisi e per dare a Cesare quel che è di Cesare, di un paesino della provincia, Pietrabruna.
Ma dovevo fare un piccolo esperimento ... quindi questo è solo un post "tecnico". Ciò non toglie che un'occhiatina, al post in questione, possiate darla e poiché, altrimenti, la cosa mi sembrava troppo brutta, vi metto anche la foto, vah!      

Commenti

  1. :) Ciao Faustaaaa :) sapessi quanti post tecnici ho io nel blog :P ma è poi è bello sperimentare cosine nuove :) Amo un sacco le cose tipiche io...... forse perchè sono quei sapori che assaggi poche volte nella vota..
    Come sempre brava :)
    Siiii, ho cambiato il mio vestitino!! Ogni tanto impazzisco e devo rinnovare tutto!!! Sono una pazzarella...
    Ti abbraccio :)

    RispondiElimina
  2. Ciao, mi piace. Credo che te lo copierò. Ciao bella. Baci

    RispondiElimina
  3. L'aspetto è invitantissimo!!! Una verà bontà!!! Bravissima, baci e buon we

    RispondiElimina
  4. Grazie a tutte... in effetti questa ricetta era passata un po' "sotto silenzio", così l'ho ritirata fuori! A dir la verità se lo merita...

    RispondiElimina
  5. Ciao. Grazie per il tuo commento. La retina non ce l'ho, ma ho qualcosa di meglio. Una piastra di ghisa appositamente per quel genere di pentole. Ora non ce la faccio ma domani metto la foto così vedi com'è. E....accidenti a me comprala una pentola di coccio. Bacioni.

    RispondiElimina
  6. Mi stuzzica molto questo dolce rustico, sono una fautrice dell'olio, mi piacerà senz'altro!
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  7. Ciao cara! Grazie per la tua passeggiatina quotidiana tra le mie righe, ma grazie soprattutto per le dritte sui contest! Sai, da brava novizia sto ancora cercando di ambientarmi in questa nuova dimensione, e visto che le cose da seguire sono tante, sono molto brava a perdermi tra foto e ricette e riflessioni, che i dettagli più "macro", come i contest, mi sfuggono!!! Beh, io ti aiuto a scoprire qualcosina su Firenze e la Toscana, e tu mi aiuti mi fai da Cicerone tra i blog e le loro iniziative... quasi un mutuo scambio, no? :-) scherzi a parte, bellissimo questo dolce croccantoso e sbricioloso (quando cadono le briciole sulla tovaglia io le raccolgo tutte con il ditino, sono la mia passione...), complimenti!
    Ci "vediamo" domani allora! Un abbraccione

    RispondiElimina
  8. Complimenti per le tue belle ricette. E' meraviglioso mantenere vive le tradizioni in cucina

    RispondiElimina

Posta un commento