Passa ai contenuti principali

torta di carote, mandorle e... il cocco?

 

Avete presente quei giorni in cui avreste qualcosa da fare ma ne avete poca voglia? Beh, a me è successo in questi giorni, con una preparazione culinaria (guarda caso!). In poche parole l'altra sera dovevo preparare una torta per la colazione della mattina successiva; in casa non c'era granché di altro, la pena sarebbe stata accontentarsi di qualche biscotto o di pane tostato e marmellata, quella, almeno, fatta in casa. Dopo qualche tentennamento decido e mi ci metto. Comincio: trito le carote, peso la farina di mandorle, la mischio allo zucchero, prendo il cocco... ops, la farina di cocco non ce l'ho! Poiché volevo fare qualcosa che non contenesse glutine, il cocco andava sostituito con qualcosa di idoneo: tapioca; un pacchetto ancora sigillato, acquistato qualche tempo fa e mai utilizzato. Dunque tapioca sia... ma come si usa? La faccio pre-cuocere sul fornello oppure no? Ho detto all'inizio che non avevo molta voglia di "perdere" troppo tempo, per cui azzardo: nessuna precottura. Continuo, scaldo il forno, peso gli ingredienti, li mischio; ormai sono alla fine mancano solo le uova. Ecco, appunto, mancano! Ne dovrei aggiungere quattro ed in casa ne ho solo due! Uffah, ma non le avevo comprate? Che faccio? Dài, provo con due ed aggiungo un po' di latte, non previsto dalla ricetta (non è proprio la stessa cosa, lo so, ma il mio ragionamento si basava anche sul problema di far cuocere la tapioca). Risultato? Al di sopra delle aspettative! La torta è risultata davvero buona e ce la stiamo realmente godendo da due giorni. La tapioca s'è cotta bene; solo pochi granelli sono rimasti leggermente croccanti e la cosa non guasta. E' venuta un po' bassa ma forse è stato un bene: s'è cotta perfettamente  rimanendo morbidissima. Ora ho comprato il cocco... peccato aver finito la farina di mandorle. Le uova, invece, non ho avuto necessità di acquistarle, le ha viste Antonio subito dopo che avevo infornato ("Eccole, le uova, come hai fatto a non vederle?" Inutile spiegare che quando non se ne ha voglia...). Infine, la decorazione. Mi piaceva fare una foto che non rappresentasse la solita fettina triangolare ed ho deciso per una decorazione a base di yogurt bianco, alla ciliegia e lamelle sottilissime di carote, tagliate con il pelapatate (anche un ciuffetto di menta, uno degli ultimi, se non la lascio crescere...). Il tutto per una nota di colore in più. Proprio a proposito del mio uso del colore, se vi va, andate a dare un'occhiata al blog di Willy, un simpatico appassionato di fotografia che prima o poi s'imbatterà nel vostro blog, vi chiederà l'autorizzazione all'utilizzo di qualche vostra foto e ve ne farà il check-up completo! Ultimamente la scelta è caduta sulle mie tortine mimosa ed un po' ne sono lusingata, ma voi non abbassate la guardia e occhio alle vostre immagini!
Ho finito; vi riporto sia la ricetta originale (già sperimentata e buonissima), sia la mia (vedi foto, altrettanto buona).

Ingredienti (ho utilizzato una tortiera da 24 cm):
300 grammi di carote (al netto degli scarti)
150 grammi di cocco (io 120 grammi di tapioca)
150 grammi di farina di mandorle
una bustina di lievito
4 uova (io due e 100 grammi di latte)
150 grammi di zucchero
scorza di limone non trattato

Esecuzione:
mischiate le mandorle, lo zucchero e la tapioca (o la farina di cocco).

Tritate nel mixer le carote tagliate a pezzetti oppure grattugiatele a julienne con l'apposito attrezzo; unitele al composto precedente.

Aggiungete la scorza di limone, le uova, sbattute precedentemente a parte ma solo per "romperle", il latte (oppure le sole uova se ne usate quattro) ed infine il lievito.

Non otterrete un impasto fluido; le carote sono veramente tante e vi sembrerà impossibile che la torta riesca (la prima volta che l'ho fatta, con ingredienti e dosi originali, ho pensato anch'io fosse sbagliata. Fidatevi e fatela proprio come ho scritto!).

Versate (in questo caso si potrebbe dire "spalmate") in una tortiera foderata con carta forno e cuocete in forno caldo a 180 gradi per 35/40 minuti circa.

Commenti

  1. Fausta sei proprio brava!
    Le tue foto sono fantastiche e chissà che delizia i tuoi piatti!
    Complimenti di cuore!

    RispondiElimina
  2. torta dall'aspetto davvero sofficioso....
    perchè non proponi la tua ricetta in questo bel contest?
    http://susannaf22betty15.giallozafferano.it/2011/02/22/una-grande-accoppiata-vinitaly-e-venezia-come-si-puo-non-provarci/

    RispondiElimina
  3. Fausta che torta meravigliosa di prima mattina .. ciao a presto proverò a farla anch'io..Simmy

    RispondiElimina
  4. ecco, con questa torta che adoro e con questa presentazione ormai sono "perdutamente tua"... mi sa che dovremo davvero scambiarci inviti a pranzo ;) bravissima! Un abbraccio :) Alessia

    RispondiElimina
  5. Ma dai!!!! Proprio ieri ho pensato che avrei voluto fare la torta di carote..!!! Ormai le nostre voglie culinarie vanno di pari passo! :-D
    Bellissime le foto, e.. ho visto che sei tra le finaliste del contest di biscottirosaetralala!
    Brava cara te lo meriti!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  6. vedi a volte come di necessità nascono nuove ricette?? bravissima

    RispondiElimina
  7. cara sono andata di corsa a vedere il blog di willy.... e sono diventata follower.... la fotografia è un altro dei miei hobby che al momento ho lasciato un pò da parte!!! mi aspetta tutto un corso da studiare.... ma ora sono impegnata su troppi fronti!!
    Questa poi non sapevo disegnassi.... ma come ti avevo già detto in precedenza hai ottimo gusto per le inquadrature ed i punti focali!!! Il tuo è un blog che prima si gusta con gli occhi.... poi con i sensi.... e alla fine col gusto!!

    RispondiElimina
  8. Cara Fausta, una prova d'artista, complimenti! E' proprio vero che rompere le regole può dare grandi soddisfazioni, nonostante un'iniziale incertezza... e la tapioca? E' un ingrediente molto usato nella cucina brasiliana e africana, chissà che tu presto non te ne venga fuori con una ricettina esotica... Un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
  9. Sono deliziose ^_^ ma che belline...mi piacciono sempre le tue monoporzioni!
    Brava fausta per domani mi prenoto a fare colazione con te!

    RispondiElimina
  10. Perfetta sia per il gusto che per la bellezza! Che si può desiderare di più!!! Bravissima anche per le splendide immagini!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Ciao Fausta, complimenti per la torta e come al solito le tue foto non mi deludono mai!!! Ti ringrazio anche per le belle parole sul mio blog.

    Ringrazio anche Antonella, spero che non rimanga delusa.

    RispondiElimina
  12. Cara Fausta rispondo alla tua domanda.. in quel caso ne avevo fatta solo una ..era una prova.. ma ti garantisco venuta bene...a presto ti seguo sempre.. Simmy

    RispondiElimina
  13. Siamo da capo: non so mai se qui le cose sono più belle o più buone... Certo è che a guardarle viene una voglia, ma una voglia... :) Buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  14. che bella presentazione, brava! mi piacciono molto le "roselline" di carota, ci ho dovuto pensare per capire cosa fossero :D bravissima!
    Té, hai visto che siamo finaliste col nostro menù!
    un bacione a presto ;)

    RispondiElimina
  15. Ciao Fausta, ti ho risposto anche sul mio blog: sto cercando un blog che sia un po' diverso e che abbia buone foto che possano spiegare qualcosa, uno stile o simile. Forse qualcosa ho trovato.... vediamo. Poi comunque accetto suggerimenti e segnalazioni

    RispondiElimina
  16. @ More: ciao, More, grazie e benvenuta
    @ Susanna: ti ringrazio per la segnalazione... sono andata a vedere di cosa si tratta e ci penso un po' su (tutti 'sti contest alla fine mi stressano)
    @ Simmy: sì, falla; è una torta genuina proprio adatta alla tua creatura. Questa scusa che ti sei mangiata tutta sola soletta un bel bocconcino solo perché era un esperimento proprio non me la bevo!
    @ Menta: passiamo al sodo: quando? Dove? ;)
    @ Luana: grazie sei sempre tenerissima
    @ Pasticciona: è proprio così;in fondo la cucina è in continua evoluzione proprio grazie ad "errori" e scoperte casuali...
    @ Antonella: per la verità la mia passione è più per i "colori" in genere che specificamente nel disegno... anche se mi piace anche quello!
    @ Sara: chissà... in cucina è bello sperimentare; poi da una cosa si passa all'altra e così via... all'infinito
    @ Cranberry: eh, ma non so mica se per domani ce ne sarà ancora...
    @ Lady: GRAZIE
    @ Willy: dài, che sono curiosa!
    @ Cielo: mi hai fatto morire dal ridere! (spedisco in tutta Italia)
    @ Cinzia: le strisce di carota le ho fatte col pelapatate; sono venute così sottili che la tinta s'è schiarita moltissimo. Sono molto contenta per tutt'e due... sono due bei menu; ora abbiamo solo da aspettare (il meno possibile, spero!)

    RispondiElimina
  17. Ciao Fafà.
    E' un po' che non mi faccio viva.
    Dimmi che queste ricettine senza farine le fai anche un po' pensando a me e mi renderai completamente felice.

    L'altro ieri ho fatto dei panini salati di pasta madre con noci e uvetta (suggerimento di Quo), che erano ma-gni-fi-ci....e nello sfornare ti ho pensata.

    Mi sa che ci vedremo abbastanza presto..si avvicina il ponte risorgimentale.

    Bacio anche a Totò

    RispondiElimina
  18. Cavoli fausta, ma quanto brava sei ???? sono di una delicatezza e dolcezza infinita :) Bravissima. Dolce serata Angela

    RispondiElimina
  19. Ma che belle ste tortine! E ben venga allora che non hai visto le uova, e che avessi finito la farina di cocco e che....

    Brava!
    Elisa

    RispondiElimina
  20. Adoro la torta di carote e così è ancora più golosa, bravissima Fausta!

    RispondiElimina
  21. @ Qua: Ok, ritieniti completamente felice! A presto
    @ Angela & Speddy: grazie! (buona e finita!)
    @ Massaia: l'arte di arrangiarci ce l'abbiamo un po' tutti noi che "traffichiamo" in cucina, no?

    RispondiElimina
  22. Ciao Carissima! Passa da me per un giretto, che ti ho messo una sorpresa ;)
    Ciao!

    RispondiElimina
  23. Bella torta e bellissime foto...adesso vado a vedermi il bloh di Willy...ma chi è??? Buona domenica!

    RispondiElimina
  24. ci ero già passata dalla tua torta di carote ...è davvero divina!!magari prima o poi la provo...tanto nel mio frigo le carote non mancano quasi mai:-)a presto!

    RispondiElimina

Posta un commento