Passa ai contenuti principali

torta gluten-free #1 - al cioccolato



Oggi vi voglio graziare, ma non abituatevi, è solo che vado di fretta.
Così non vi dirò che volevo partecipare, in extremis, con una ricetta ancora, a questo contest di Crysania.
Non vi dirò neanche che volevo fare una torta che fosse senza glutine, ma golosa.
Non vi dirò che ho fatto un po' di esperimenti, ma poichè non è che Antonio and me possiamo diventare tutta ciccia e brufoli solo per le "prove di blog", questa torta, nostra colazione di domani, per l'occasione è stata realizzata in versione mini-mini. 
Non vi dirò, infine, che volevo provare a fare qualcosa di "chiccoso" glassando il tutto con un frosting rubacchiato ad Angela (Un pizzico di cannella) solo leggermente adattato per farne qualcosa di più cioccolatoso (e mi accorgo solo ora che, come lei, ho aggiunto i confettini argentati; evidentemente il mio cervello aveva registrato...)
Ecco, così vi ho detto tutto ugualmente... è più forte di me.
E chi non ama il cioccolato, salti la ricetta a piè pari (ma, se proprio vogliamo dirla tutta, come mai si trova in un blog il cui nome urla a gran voce il sostantivo "cioccolato"?).


Ingredienti (per una torta di dimensioni normali; io ho diviso per 4 per fare una "tortina" bi-porzione):
4 uova
200 grammi di farina di nocciole (ricetta originale: mandorle)
100 grammi di cioccolato fondente (io al 70%)
100 grammi di zucchero (40 grammi in più se usate il cioccolato al 70%)
100 grammi di burro
una bustina di lievito
per il frosting (facoltativo):
200 grammi di cioccolato bianco più qualche ricciolo
300 grammi di formaggio Philadelphia (o similare)
confettini argentati

Esecuzione:
sciogliete a bagnomaria il cioccolato ed il burro.

Separate gli albumi dai tuorli e sbattete quest'ultimi con lo zucchero.

Incorporate ai tuorli il composto di cioccolato e burro e poi anche la farina di nocciole.

Aggiungete gli albumi montati a neve ferma, amalgamandoli in due - tre riprese.

Unite infine il lievito. Versate il composto in una tortiera rivestita da carta forno e fate cuocere a 180 gradi per 40 minuti circa.

Servite così com'è oppure spolverizzando con zucchero a velo.
La torta è davvero molto buona ed "umida" al punto giusto; se ne può intuire la consistenza dalla foto qui sotto nonostante sia un po' sgranata.


 



Se volete glassare: sciogliete a bagnomaria il cioccolato bianco, lasciate raffreddare a temperatura ambiente ed unite il philadelphia. Spalmate sulla torta in modo "informale" e decorate con riccioli di cioccolato bianco e confettini argentati.

Commenti

  1. E' una vera tentazione, tesoro!!! Bellissimo e IRRESISTIBILEEEE!!!! Sei stupenda! Un bacione e felice giornata

    RispondiElimina
  2. OhMadonnnnaaaa....è davvero meravigliosa, bravissima!

    RispondiElimina
  3. aaaaahhhhh: cicciaebrufoli a quel paese, ho bisogno di vedere in chiaro e questa cosa tutta bianca con cuore "nero" è MIA. Ma senti, una cosa così perfetta non può essere frutto di alcuna prova, questa l'ha già brevettata qualcuno vero?
    La salvo.
    un bacione, grazie di sentirmi vicina, lo apprezzo

    RispondiElimina
  4. @ Lady: merci madame...
    @ Tinny: merci madame... (oh, madonna)
    @ Cinzia: non saprei! La torta non è mia (io ho solo sostituito le mandorle con le nocciole) ma è una vecchissima ricetta che ogni tanto faccio (provata e riprovata, quindi. Per la verità io di solito tolgo un uovo e sostituisco il burro con un po' d'olio... tanto viene lo stesso). Per la glassa volevo assaggiare quella di Angela (che mi assicurava fosse buonissima) però ne volevo una versione un po' più cioccolatosa... quindi ho provato a sostituire la panna col ciocco bianco (anche per questioni di consistenza. Non volevo una cosa spalmabile, ma più "spatolabile"). L'estetica non saprei, si vedono tante foto che il cervello poi mette insieme un po' di questo, un po' di quello e chissà qual'è l'origine...
    Un bacio

    RispondiElimina
  5. che cosa vedono i miei occhi!!!
    Una meraviglia di candore ed eleganza che racchiude un cuore nero e cioccolatoso..
    L'innocenza ed il peccato in un unico dolce.

    Complimenti fausta, mi piace da morire!!!

    Sai che lo trovo perfetto per le festività natalizie? mi ha messo nostalgia del Natale, pensa un pò!

    Brava,brava, brava!!!

    RispondiElimina
  6. o.O Meeee !!! T'invidio !!!! Io straadoro il cioccolato bianco , e anche il nero, e anche il latte ... cioè non so resistere alla tua torta ^_^
    !!!!! Ottima l'alternativa quindi col cioccolato bianco al frosting, ahahahah il tuo cervello aveva registrato le perline ihih, in effetti stanno un amore sopra il bianco, offrono un meraviglioso effetto elegante. La torta è davvero un incanto, bravissima Fausta !!!

    RispondiElimina
  7. Domanda:"E chi non ama il cioccolato, salti la ricetta a piè pari (ma, se proprio vogliamo dirla tutta, come mai si trova in un blog il cui nome urla a gran voce il sostantivo "cioccolato"?)."

    Risposta: perchè adora la creatrice del blog!

    RispondiElimina
  8. @ Crysaniia: per essere cioccolatoso è cioccolatoso...tu sei riuscita amche a dare una bella spiegazione filosofica, al di là delle mie intenzioni (cioè...no, ERA proprio mia intenzione rappresentare innocenza e peccato (!?!))
    Sono contenta che ti piaccia; ma su, ora pensiamo alla pasqua più che al natale!
    @ Angela: grazie, sono contenta che la mia variazione ti piaccia. Anche le perline argentate ti ho rubato, senza volere, hai visto?
    @ Qua: grazie, so che posso sempre contare sul tuo affetto (sempiterno, spero!). Sei sempre molto dolce con me... ti premierò con un altro dolce non cioccolatoso: the gluten-free # 2 (dovevo pur stemperare il momento di commozione, riportando il discorso sul prosaico!).

    RispondiElimina
  9. wowwwwwwwwwwwwwwwwwwww è magnifica!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  10. Vabbè, sei vuoi fare la pignolina, dal 4 al 5 non mi garba, cercherò di rimediare prof...! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. Ma che bella! Penso a una torta di compleanno super chic... eccola! E' veramente bellissima, brava.

    RispondiElimina
  12. Ciao Fausta, arrivo qui grazie al premio che entrambe abbiamo ricevuto da Carla. Scorrevo per vedere il tuo dolce bianco che mi ha mozzato lo sguardo non appena l'ho visto all'interno.Non saprei descrivere la sensazione provata un qualcosa di misterioso che mi ha attratta. interessante pure la glassa al philadelphia. Sicuramente verrò tentata dal prepararla.Se ti va di conoscermi vieni a trovarmi: per ora in comune abbiamo il segno zodiacale! A presto Azzurra

    RispondiElimina
  13. questa torta è di un'eleganza fuori dal comune, bellissima, e poi mi incuriosisce molto la glassa con il philadelphia, che non ho mai fatto.
    insomma, super-complimenti!

    RispondiElimina
  14. Meravigliosa questa tortina, bravissima!!! Ciao, bacioni

    RispondiElimina
  15. Cara Fausta, mi fa particolarmente piacere oggi farti la mia visitina quotidiana, questo post è una vera delizia per gli occhi (e chissà quanto deve essere buona..), sei una pasticcera provetta!! Tra i maritozzi e questa torta deduco che questa primavera mette voglia di dolcezza... e noi non ci tiriamo indietro, se dolce dev'essere, che dolce sia!!! E che signor dolce questo!!! Bravissima come sempre, davvero. Un abbraccio grande e grazie delle tue parole, che non potrebbero che essere dolcissime!

    RispondiElimina
  16. Ecco, questo è proprio il genere di torta che io adoro, umidina, soffice al punto giusto, con una bella glassa ad illuminarla...splendore!Ho tutto quello che mi serve e devo preparare un bel dolce per la festa della prima confessione di mia figlia. Questa è proprio perfetta. Grazie per l'ispirazione. Un bacio, Pat

    RispondiElimina
  17. deliziosamente chic questa torta!

    RispondiElimina
  18. Buona buona!!!! Non mi deludi mai!

    RispondiElimina
  19. Fausta ma sembra una torta nuziale!!!!!! Semmai l'uomo di casa si deciderà..(e qui già rido.. ah ah ah! :-D ) ti chiamerò come cuoca per la mia torta!!! :-P
    Un bacione grandissimissimo!
    Buon weekend!!!

    RispondiElimina
  20. Molto bella questa torta, ciao

    RispondiElimina
  21. Copio subito questa meraviglia, golosissima, grazie Fausta cara e buona domenica!

    RispondiElimina
  22. @ Federica, Meris, Marina, Sar@ : grazie
    @ Tinny: attenta che ti rimando a settembre!
    @ Azzurra: ciao, piacere di conoscerti!
    @ La Gaia: l'ho scopiazzata! Però vai tranquilla: rende bene
    @ Sara: e no che non ci tiriamo indietro (anche se qualche rinuncia, ogni tanto, mi tocca farla!). Un grazie a te che sei sempre così tenera nei miei confronti
    @ Patty: non me lo dire! Cioè, sì, se la farai dimmelo, per una settimana camminerò a 5 metri da terra!
    @ Lerocher, More, Stefania, Speedy: grazie
    @ Luana: sì, sì sposatevi che poi alla torta ci penso io! ;))
    A tutte una buona serata

    RispondiElimina
  23. ma che splendore...mini o no è bellissima e poi mi immagino il gusto...considerato che da un pò di tempo sono a stecchetto con i dolci!!!
    Chissà che prima o poi non la provi! Brava!

    RispondiElimina
  24. congratulazioni per la vittoria! questo dolce è squisito! parola di celiaca...te lo copierò :)) ciao :)

    RispondiElimina
  25. Congratulazioni!!!! E' veramente una goduria!

    RispondiElimina
  26. @ Sonia e Marcella: un grazie di cuore... siete molto care!

    RispondiElimina
  27. Visto che dovevi assolutamente provare il mio frosting ???? Ti ha portato bene :P
    Complimenti per la vittoriiiiiiiiiiiiiiiiiiaaaa !!!!

    RispondiElimina
  28. Complimenti!!!! bellissima!
    Buona giornata,
    Dessi

    RispondiElimina
  29. Wow, bellissima, mi piace tanto l'effetto sorpresa: fuori bianca e dentra la bella sorpresa cioccolatosa! Da un pò che non venivo a trovarti perchè il mio blog ha cambiato casa, adesso ti ho aggiunta al blogroll per non perderti di vista. Buona serata!

    RispondiElimina
  30. odddio ma questo è un attentato! O_O
    che sciccheria, è fantastica questa torta!

    RispondiElimina
  31. ettorno qui sul luogo del delitto dopo un bel po'.
    ma si potrà resistere a questa torta? ;-)

    RispondiElimina

Posta un commento