w

27 aprile 2011

euroflora

... dunque, in questi giorni sono un po' in affanno, affaccendata tra la casa nuova, che un po' di tempo me lo porta via, ed altri impegni vari, non ultimi quelli di un po' di sano amusement personale. Mi vorrete quindi scusare se non sono presente sui vostri blog come vorrei, ma credo che questi periodi capitino un po' a tutti, prima o poi. Ieri sono andata all'Euroflora di Genova; il viaggio è stato abbastanza allucinante (in autostrada abbiamo impiegato due ore e mezza per 100 km!), però eravamo in compagnia di amici e le chiacchiere servono molto a soffocare gli "sgrunt" delle code... All'arrivo non esagero a dire che abbiamo dovuto parcheggiare a tre chilometri di distanza (forse anche qualcosa in più... non certo in meno e se considerate anche il tragitto di ritorno, i chilometri diventano sei!).
Il tutto per rifarci un po' gli occhi con questa esposizione. Se volete andare (l'apertura è fino al primo maggio) ne vale sicuramente la pena, però non ho potuto fare a meno di soffermarmi  almeno un attimo su un pensiero... Molte di quelle piante, tolte quelle recuperabili o che verranno vendute a fine esposizione, sono destinate ad essere cestinate (alcune erano già in fase di sofferenza). Per me, che non sopporto zoo e acquari, quelle piante sarebbero state meglio dov'erano prima (esattamente come gli animali...), alla faccia di tutti i nostri bisogni di "vedere" sempre tutto e dei nostri gridolini di stupore.
      
Foto ne ho scattate... ma non sono venute granché (sarà un "segnale"?), perciò vi dovrete un po' accontentare di questo mini percorso, un po' sfocato, che si snoda tra orti biodinamici, boschi di felci e piante carnivore.... 


 ... piante di cacao...
 ... e sottoboschi dalle foglie colorate;    









sfiorando azalee variopinte...













... rose...
... e cactus veri o di lamiera;


passando tra orchidee incredibili...

 ...mari di succulente...
















... installazioni...


                               









 
... e varia umanità!

Negli acquisti mi sono contenuta; solo una bellissima rosa inglese, dal delicato colore rosa ed un intensissimo profumo.
Avrei voluto lasciarvi anche una ricetta... ma oggi proprio non ce la faccio!
Un saluto a tutti e l'augurio di una buona giornata...
                     
   
                           
   

23 commenti:

  1. cara fausta io ci sono andata domenica ma in treno, sì mi son dovuta alzare alle 4 ma ne è valsa la pensa visto che così ho visto anche "mediterraneo" a palazzo ducale! è stata una giornata bella e intensa e ci siamo anche portati a casa un piccolo bottino gastronico, pubblicherò presto anch'io!

    RispondiElimina
  2. Tranquilla capita a tutte e per quanto mi riguarda ti aspetto con serenità... fai tutto con calma e poi, la casa nuova è IMPEGNATIVA solo a nominarla!
    Un bacione

    RispondiElimina
  3. ciao Fausta...bellisime foto..io ci sono stata 10 anni fa e ne sono rimasta affascinata! un bacio

    RispondiElimina
  4. Le tue foto sono superbe! Non vedo l'ora di vedere il mio giardino, io sogno e trovo il tempo! Baci Caro

    RispondiElimina
  5. Ma che belle foto, grazie per averle condivise con chi come me, non sapeva neanche della sua esistenza! Un abbraccione!!

    RispondiElimina
  6. chissà i porconi che ha tirato lo zio Totò!!!!

    RispondiElimina
  7. Certo tesoro capita a tutti di avere le pile un po scariche per i troppi impegni cmq questo foto sono un toccasana davvero meravigliose e rivitalizzanti!!!bacioni Imma

    RispondiElimina
  8. Queste foto sono veramente belle e grazie di avercele mostrate!! Per quanto riguarda te, dedicati con tutta tranquillità alla tua nuova casa e a te stessa...noi non scappiamo mica!!!! Un baciotto e buona serata!!!

    RispondiElimina
  9. un appuntamento dove lo sfarzo delle bellezze del nostro pianeta la fa da padrone
    Grazie delle belle foto, ho partecipato un po' anch'io!
    Mi chiedevi chi è Marcello... ma il mio consorte! Parco commentatore dei piatti nonché roditore notturno dei dolci che preparo. Certe mattine i bambini chiedono i biscotti della sera precedente: sguardo muto ed espressione colpevole, e vai per la prossima ricetta!!

    RispondiElimina
  10. Che magnifica esposizione! Complimenti per le tue splendide immagini!!! Un bacione

    RispondiElimina
  11. Ciao Fausta, anche io la penso come te, così come gli animali, anche le piante bisognerebbe vederle in natura. un bacione, angela

    RispondiElimina
  12. a me questo reportage piace davvero tanto, complimenti! chissà che bella la casa nuova! io non vedo l'ora! un bacione! :)

    RispondiElimina
  13. Auguri per la nuova casa, certamente ti porterà via tempo e fatica, ma sicuramente il risultato varrà lo sfozo. Anche a me sarebbe piaciuto vedere Euroflora, ma sono troppo lontana e il lavoro non mi permette di allontanarmi, l'ho vista una sola volta qualche anno fa quando vivevo ancora in Liguria (... lacrimuccia). Grazie per aver condiviso le foto con noi.

    RispondiElimina
  14. a me sarebbe piaciuto andarci, ho sentito sia molto bella, ma le dimensioni mi mettono un pò in soggezione:)...a me piaciono tanto i piccoli mercatini dalle dimensioni più umani:) allestiti nei parchi. Sono entusiasta di aver finalmente trovato lo salvia ananas.

    RispondiElimina
  15. Guarda un pò, stavo per scriverti per sapere com'era andata...casino, eh? Però merita sempre. Un bacione.

    RispondiElimina
  16. Belle le piante, però hai proprio ragione: piuttosto che sapere che, dopo un breve momento di gloria, finiscono cestinate, beh, meglio vederle nei giardini botanici o nei vivai...E ti sei veramente trattenuta: io l'ultima volta che sono stata in un vivaio ho portato a casa tre hosta, 4 hemerocallis, 3 surfinie, 4 gerani e 70 litri di terriccio! Ora sto aspettando che le hosta crescano, gli hemerocallis fioriscano (chissà!) ma, soprattutto, sto aspettando che si aprano le mie rose rampicanti che hanno circa 200 fiori in tre piante, tutte giovanissime! Bacioni!

    RispondiElimina
  17. @ Pasticciona: Genova è davvero una gran bella città e per noi è così vicina che andare a trascorrerci una giornata è sempre un piacere!
    @ Marina: l'hai detto! A nominarla...
    @ Ale: pensa che io era vent'ammi che non andavo...
    @ Caro: anch'io il mio giardino, per il momento, ME LO SOGNO!
    @ Agata: hai 5 anni per programmare una tua prossima gitarella...
    @ Quo: (perché son sicura che sia stato LUI). Sai già che zio Totò è stato imperturbabile, un gran signore! Gli occhi parlavano da soli, ma la bocca ha taciuto!
    @ Dolci: proverò con Duracell...
    @ Patrizia: grazie! Un baciotto
    @ Cinzia: ma che papà! Togliere il cibo dalla bocca dei figli! ;))
    @ Lady: grazie
    @ Riccioli: qualcuno che la pensa come me" Meno male, pensavo che la cosa fosse caduta nel vuoto...
    @ Le ricette: grazie, la casa SAREBBE bella, se fosse finita!
    @ Donatella: dài, organizzati per la prossima edizione!
    @ Ancutza: le installazioni dell'Euroflora sono davvero uniche, non si tratta di un "semplice" mercatino... però le dimensioni sono davvero imponenti e capisco possano lasciare sconcertati
    @ Tinny: casino
    @ Mila: sai, io avrei dovuto farmi tre km a piedi carica di vasi, avrei dovuto stiparli su un piccolo terrazzo già straripante, in più i prezzi non erano così competitivi... andrò anche io a fare il pieno uin un vivaio. Anch'io voglio una rosa rampicante! SNIFFF... fai le foto ai tuoi fiori!

    RispondiElimina
  18. Salve prof....bè, dopo quello che mi hai scritto di là, ormai te lo tieni. Grazie per i preziosi consigli...già l'alluminio non lo avevo mai preso in consi. La carta da forno mi fa un pò girar le balle perchè è ingestibile, almeno per le mie ditozze fonfe. Per questi programmi hai ragionissima, però con lui non so, non sembra a vederlo...e se te lo dico io che sono un'espertona! Anche a me sconvolge che questi abbiano sempre voglia di far da mangiare...non so. Per il resto, un salutone prof, hai letto la mail che ti ho mandato? Un bacio.

    RispondiElimina
  19. E no! sono stata io.
    D'altra parte non è necessario essere un lumbard malpensante ecc ecc per immaginare lo zio Accio in una situazione del genere.

    Comunque ti scrivo per dirti che oggi ho finalmente realizzato il mio primo gelato con la ricetta che hai postato.

    Sono soddisfatta del risultato perchè assomigliava proprio tanto al tuo
    Per dirla alla Mante, sembrava quello del maléta!

    RispondiElimina
  20. Che bellissimo post! Grazia Fausta!

    RispondiElimina
  21. Che belle immagini!!un posto incantevole!!
    Non so se ne sei al corrente ma quando apro la pagina dei commenti se ne apre un'altra di pubblicità.Buon w.e.

    RispondiElimina
  22. Ah Faustina!! Anch'io ci sarei voluta andare, ma anche per quest'anno nada..certo, come in ogni manifestazione con prodotti "deperibili" credo ci sia grande spreco, però devono esserci piante bellissime!
    Buon weekend cara!
    Un bacio

    RispondiElimina
  23. Troppo lontano per me per esserci, e non sai quanto avrei voluto. Adoro tutto quello che ha a che fare con la flora ;)
    Le foto non sono per niente malvagie, forse era un pò buio ???? Ti abbraccio e un buon fine settimana a te :*

    RispondiElimina