w

20 aprile 2011

pasta ripiena alla ricotta

Questi non sapevo proprio come chiamarli. Ho pensato che somigliassero ai cannelloni, ma il nome mi sembrava troppo altisonante per dimensioni così ridotte; allora stavo per scrivere "cannellini", senonché mi è balzato all'occhio come la cosa potesse trarre in inganno chi fosse alla ricerca di una ricetta a base di fagioli. Se avessi fatto riferimento ai legumi (fave e piselli) credo che avrei suscitato l'immagine, più consueta, dei legumi secchi; mentre il richiamo al pesto avrebbe tratto in inganno, viste le dosi minime di questo elemento contenute nel ripieno. Da qualsiasi parte rigirassi la faccenda era un problema. Ho optato per la semplicità. Pasta ripiena alla ricotta, alla fin fine di questo si tratta. Tanto più che, inutile menare il can per l'aia, per me si è trattato di un piatto di recupero. L'ho fatto con gli avanzi degli scrigni al pesto e poco più, per cui mi sarà difficile darvi dosi esatte; ma anche in questo caso prendete la cosa più come un'indicazione di massima che non come una ricetta vera e propria, tanto non è proprio nulla di rivoluzionario; niente che nessuno di voi non sappia fare. Buoni lo erano, se posso suggerire però una piccola variazione, la prossima volta metterò un po' di besciamella nel ripieno per renderlo più morbido ed un po' meno asciutto; ma di quella non me n'era proprio avanzata...



















Un piccolo annuncio prima di passare alla ricetta. In questi giorni ho ricevuto il regalo di Cry, per il suo contest "La fabbrica del cioccolato". Ecco cosa mi ha  regalato. Tre tavole di cioccolata Venchi, un marchio di cui tutti conosciamo la qualità: una tavoletta di cioccolato fondente al 85% (il mio preferito); una di "unico" ed un cremino gianduia ... che ho dovuto fotografare così, reincartando alla bell'e meglio e nascondendone una parte perché non abbiamo resistito... ed ancora un bellissimo stampo per cioccolatini Silikomart, il tutto accompagnato da un bellissimo bigliettino home-made. Cry, Grazie! Prossimamente vedremo cosa riesco a tirarne fuori...

 
Ingredienti:
4 "fazzoletti" di pasta per lasagne 20x20
300 grammi di ricotta
2 cucchiai di pesto  genovese
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 chilo di fave
1/2 chilo di piselli
un cipollotto
qualche foglia di maggiorana
olio e.v.
sale q.b.

Esecuzione:
sgranate fave e piselli; eliminate anche la pellicina delle fave, a meno che non siano molto piccole.

Pulite il cipollotto, affettatelo e fatelo appassire con un po' d'olio e.v.; unite fave e piselli e portate a cottura, eventualmente aggiungendo un po' d'acqua tiepida, tenendo presente che dovranno rimanere leggermente al dente. Lasciate intiepidire.

Lavorate a crema la ricotta, aggiungete il parmigiano, il pesto e le foglie di maggiorana tritate. Amalgamate bene ed unite anche le verdure stufate. Se l'avete aggiungete un paio di cucchiai di besciamella.

Scottate la pasta in acqua bollente salata, scolate e lasciate asciugare su un canovaccio pulito.

Spalmate il ripieno sulle sfoglie di pasta, arrotolate, tagliate a tocchetti e metteteli in una teglia oliata, uno vicino all'altro. Spolverizzate con ancora un po' di parmigiano ed infornate a 180 gradi per 15 minuti, fino a coloritura.

Per la decorazione io ho scottato una foglia di porro in acqua bollente. L'ho raffreddata e tagliata a striscette. Alcune mi sono servite per "legare"  i "cannelloni", con quelle più larghe, arrotolate su sé stesse, ho fatto un paio di roselline.

35 commenti:

  1. molto appetitosa questa pasta!!! ;-)

    RispondiElimina
  2. mammamia che eleganza!!! ma bravissima mia cara! lo sai? esiste un tipo di pasta che viene presentata quasi come la tua e che viene chiamata Incannucciata proprio per come è messa in piedi e lagata :-)) quindi il nome ce l'hai ;-))
    un abbraccio e un bacio :X

    RispondiElimina
  3. Molto invitante e splendidamente presentata. Buona serata

    RispondiElimina
  4. Piatto fantastico mia cara, davvero, per non parlare dell'elegantissima presentazione... ma che te lo dico a fare che sei bravissimaaaa?!!! Un bacio!! Ale

    RispondiElimina
  5. Ciao carissima, come stai? Questi cannellopastaripocomeca...iovuoichiamarli, sono splendidi...non so se ti seguirò ancora per molto, vedrò. La Venchi è strepitosa, oltre tutto sono avanti anni luce per il problema del glutine. Anch'io preferisco la ciocco fondente, però la loro rimane molto più delicata perchè c'è sempre la vaniglia...e dopo questa lezione da super sapientona la saluto prof...un bacioneeeee!!!

    RispondiElimina
  6. sono talmente invitanti che mi mangerei lo schermo! baci!

    RispondiElimina
  7. sarà pure un piatto di ripego dal nome introvabile...ma che bella figura fa a tavola!!!
    bravaaa!!!!!

    RispondiElimina
  8. Che bella presentazione, complimenti, mi piace molto sia per l'abbinamento degli ingredienti che per i colori, fa pensare proprio alla primavera :)
    ciao loredana

    RispondiElimina
  9. Che bella presentazione, io li chiamerei roselline di pasta... Appena tornata dal lavoro e affamata me li mangio subito!
    Buona serata

    RispondiElimina
  10. Ma che meraviglia Fausta, gustosissima!!!!

    RispondiElimina
  11. Estro, eleganza, sapore e messa in scena perfetta in questo piatto c'è tutto ciò. Bravissima :)

    RispondiElimina
  12. Cara Fausta, il problema non è il fatto che si tratti di un piatto semplice da preparare, ma renderlo con la grazia e l'eleganza con cui lo proponi tu è la vera impresa! Sei bravissima davvero, e scusa se ogni volta mi ripeto, ma è la verità... Comunque anch'io di recente ho fatto delle crêpes con ripisno di funghi e ricotta, ma la ricotta si è asciutta troppo, forse avrei dovuto ricorrere alla besciamella, e le tue parole me lo confermano! Grazie per questa delizia (con gli avanzi si possono fare magie) e un abbraccio.

    RispondiElimina
  13. Molto belli ed molto golosi complimenti ... un saluto dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  14. Un piatto molto raffinato e gustoso, bravissima!!!!

    RispondiElimina
  15. complimenti, una vera delizia per il palato!!! :-D bacioni!

    RispondiElimina
  16. Meritatissime tutte queste vittorie ai contest :) Ma cosa sei riuscita a tirare fuori da una pasta ripiena? Una presentazione davvero coi fiocchi, è stupenda!!!

    RispondiElimina
  17. Veramente un ottimo piatto per fare una bella figura!!! Direi buonissimi e bellissimi!!!! Un bacio...

    RispondiElimina
  18. Bellissima!!!! devo essere sincera mi dispiacerebbe molto mangiarla :) troppo bella!!!bravissima!!buona giornata e buon lavoro

    RispondiElimina
  19. @ Fairy, Memole: Grazie
    @ Sonia: grazie per il nome... allora che incannucciata sia! Peccato saperlo in ritardo...
    @ Donatella: un grazie di cuore e buona giornata
    @ Menta: grazie per aver lasciato un commento qui, con la tua solita carica "frizzantina"
    @ Tinny: e qui cara Tinny, ti sei fregata! La vera vocazione da prof ce l'hai tu! (dài, facciamo tutt'e due!). Grazie per le precisazioni e sia chiaro: TU continui a seguirmi!
    @ Fede: ennò eh? Lo schermo MI SERVE!
    @ Eleonora: grazie (era anche buonino...)
    @ Loredana: hai ragione; le foto non rendono granché ma il colore del ripieno era di un verdino fantastico
    @ Marina: roselline di pasta? Ok (ma non era già incannucciata?)
    @ Speedy, Letiziando: grazieee!!!
    @ Sara: grazie Sara, come sempre hai bellissime parole per me... Quanto alle ripetizioni, fai pure! Io mica mi offendo ;))
    @ I viaggi: grazie golosi
    @ Sar@, Le ricette, Una cucina, Patrizie e Tina: grazie grazie grazie

    RispondiElimina
  20. I tuoi piatti sono sempre presentati DI-VI-NA-MEN-TE! Mi piace questa pasta ripiena! Brava Fausta! Un bacione!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  21. Buonissima!
    E una presentazione verament eivnitante e deliziosa!
    baci buona giornata!

    RispondiElimina
  22. sono un vero spettacolo, in questo piatto si vede tutta l'esperienza, la creatività, il garbo, l'eleganza che ti distinguono
    Brava, veramente brava ;)

    RispondiElimina
  23. Faustina bella, che esplosione di freschezza e di primavera. Che bello quel verde e le favettine abbandonate accanto ai rotolini di pasta come fiorellini su un campo. Desidero salutarti prima di ripartire per una Pasqua molisana. Un abbraccione...quando torno gioco con te! Baci, Pat

    RispondiElimina
  24. Che bella idea!!! E dopo queste rose abbeliscono tanto il piatto, brava!

    Irina

    RispondiElimina
  25. @ Kiara: grazie K-i-a-r-a! Un bacio e buona serata ;)
    @ Patrizia: grazie Patrizia... bentornata!
    @ Cinzia: mi fai sempre troppi complimenti.., non che non mi facciano piacere, neh?
    Patty: ciao Pat, carissima. Un abbraccio ed una buona pasqua anche a te! Divertiti e torna con tante altre cose da raccontarci... lo fai sempre così bene!
    @ La cucina di Irina: te lo devo dire... mio marito, la rosellina, se l'è mangiata! Un bacio e buona serata

    RispondiElimina
  26. Un piatto squisito e raffinatissimo! Splendide le immagini e la presentazione!!!! Complimenti tesoro, un abbraccio

    RispondiElimina
  27. Fausta cara......Beh, ogni volta che arrivo da te so gia di trovare un qualcosa di meraviglioso....Crei delle presentazioni da favola! E ti meriti proprio un bel "braaavaaa"....Hai capito con il porro cos'hai fatto.... :) a me quest'idee non vengono mai! Brava anche per il contest che hai vinto :) e grazie mille per i bellissimi pensierini che mi lasci :) con l'ultimo mi sono fatta una bella risata (il famoso miele)... :) :)
    Buona Pasqua Fausta, anche in famiglia......

    RispondiElimina
  28. splendidamente primaverili queste paste, un rieno delizioso e profumato. Tanti auguri di buona Pasqua

    RispondiElimina
  29. Cara Fausta, stavolta tocca a te fare Basil l'investigatopo!!! Mi hai fatto morire con il tuo commento, però in realtà purtroppo non mi è successo niente di quello che ipotizzi (anche su una bella vincita al gratta e vinci sarebbe sempre ben accetta), diciamo che in questi giorni mi aveva invitata l'università a tenere una lezione sulla traduzione, per questo dovevo studiare! E' stata una bella esperienza, io che sono antiaccademica per eccellenza, e poter tornare nella mia vecchia università (Pisa), dall'altra parte della barricata, mi ha dato una certa emozione! Ecco la piccola (si fa per dire) soddisfazione di questi ultimi giorni , che mi ha tenuta lontana dai fornelli. E per il mese di maggio avrò altre novità che non posso anticipare ora (niente nuove traduzioni, ahimè, almeno per il momento, e nemmeno figli, tanto per non volare troppo con la fantasia). Per il resto ci hai preso in pieno (anche se ci tengo a sottolineare che ho fatto il liceo scientifico e che la matematica è uno dei miei grandi amori)! Grazie come sempre per il tuo calore e l'attenzione con cui mi segui. Ti mando un grande abbraccio e tanti cari auguri per una serena Pasqua!

    RispondiElimina
  30. Buongiorno e tanti auguri per una serena Pasqua!!ciaooo

    RispondiElimina
  31. Allora signorina...cercherò di essere più chiara: il Santo è fondamentale, ma non è in grado di colmare la fame disumana del cicciotennista, haimè. No, scherzi a parte è che, essendo un amante della pasta, quando gioca, è una coccola in più. ....Ma perchè devi sempre sindacare su tuttoooooo??! Che brutto carattere...ma quel pover'uomo come fa?? Ciao carissima, sei unica, un bacione.

    RispondiElimina
  32. @ Lady: grazie carissima, a presto
    @ Gegé: ma a chi ti rivolgi quando fai la domanda sul porro? ;) grazie Gegé, spumeggiante come al solito
    @ Le pelligrine: grazie ed auguri!
    @ Sara: ecco svelato il segreto (altro che piccole soddisfazioni...). Bravissima, Sara, chissà che bella lezione hai tenuto! In poche parole, non c'ho preso per niente... neanche sulla formazione, che credevo classica... quanto ad investigatopo sono una schiappa!
    @ Tina: grazie ed auguroni anche a te!
    @ Tinny: mò ho capito! Ma non è che ti viene in mente che qualcuno (la sottoscritta, ad esempio) possa leggere i tuoi post? Se non capisco devo pur sindacare, o no? Quell'uomo sembra essere abbastanza soddisfatto di me! TIE'!

    RispondiElimina
  33. Grazie mille del ringraziamento cara Fausta e complimenti anche per questo piatto strepitoso... ma che te lo dico a fà!!! :o)

    RispondiElimina
  34. una bella idea! complimenti per aver vinto, bello e utile il premio!

    RispondiElimina