w

18 novembre 2011

fiorentini



Il gioco di Luana consisteva nel postare una ricetta ispirata ad un film; un film che ci è piaciuto, che abbiamo in qualche modo amato. Io non sono una gran cinefila però alcuni films che abbiano attinenze culinarie li ricordo. La mia scelta istintiva è stata "Dona Flor e i suoi due mariti"; io ho trovato bellissimo sia il libro (ma sono un'appassionata ammiratrice delle opere di Jorge Amado, quindi "di parte") che il film, con Sonia Braga (anni '70). Purtroppo la cucina bahiana è un po' troppo "alternativa" rispetto al mio modo di concepire gli abbinamenti dei sapori... molto cocco, latte di cocco e banane mischiate a gamberetti e pollame... insomma, la cosa non faceva per me.
Ho dovuto ripiegare su un opera dalle suggestioni molto più confacenti ai miei gusti; purtroppo anche più "banale": Chocolat. Così, tra religieuses e mendiants, éclairs e pralines mi è venuto in mente che c'è un altro dolce, citato nel libro da cui il film è stato tratto, già da me sperimentato più volte ormai diversi anni fa. Ecco l'occasione per poterlo nuovamente gustare: les florentines (i fiorentini), "biscottini" un po' particolari che prevedono una doppia cottura (ora che qualcuno non salti su a dire che biscotto vuol dire "cotto due volte"!).
Mi piaceva presentare questi dolci in una scatoletta che li contenesse di misura, così mi sono messa all'opera e da un cartoncino ed un foglio di acetato ho ricavato scatola e coperchio trasparente. In poche parole un'idea regalo... un regalo per Antonio e per me visto che, salvo qualche piccola incursione da parte di amici, ce li siamo "sparati" tutti noi!

Con questo "assaggino" inauguro anch'io una rubrica/raccolta di sfiziosi regali home-made (la trovate nella barra laterale sotto il nome: la vetrina degli assaggi - goloso fai da te) e naturalmente... 
partecipo alla raccolta di Luana (blog Piccoli... semplici... sapori... ) Ciak si mangia


















ingredienti:
50 grammi di ciliegie candite
100 grammi di scorza d'arancia candita
100 grammi di mandorle in scagliette
60 grammi di farina
150 grammi di zucchero
50 grammi miele
150 panna

inoltre:
100 di cioccolato fondente

esecuzione:
tritate le scorzette d'arancia e le ciliegine.
Versate lo zucchero, il miele e la panna in una casseruola, mescolate e fate fondere a fuoco lento. Portate ad ebollizione e, mescolando senza sosta, fate cuocere per pochi minuti (circa 5).

Togliete dal fuoco, incorporate la farina, amalgamate bene ed aggiungete anche i canditi e le mandorle.

Formate col composto dei piccoli mucchietti ben distanziati in una teglia coperta da carta forno, allargateli bene col dorso di un cucchiaino velato d'acqua (se possibile fate in modo che i canditi e le mandorle rimangano il più possibile verso il centro del mucchietto). Tenete presente che cuocendo in forno si allargheranno ancora molto, appiattendosi. Io ho preferito questa soluzione anziché quella vista in alcuni blog dove è consigliato versare la pasta in teglia formando un unico strato sottile, per poi procedere al taglio dei "biscotti" una volta cotto il tutto. Questo perché secondo me si rischia che i bordi caramellino lasciando il centro troppo bianco e pertanto si ottengano dei biscotti troppo cotti ed altri troppo crudi.

Infornate a 180 gradi per 13/14 minuti. State attenti a non farli bruciare tenendo presente che i dolci dovranno colorire ma che passano abbastanza velocemente da uno stadio all'altro di cottura. I più cotti, una volta raffreddati, risulteranno croccantini, mentre quelli più chiari saranno un po' più morbidi.

Lasciate raffreddare e guarnite il retro dei dolci (quello rimasto a contatto con la teglia) col cioccolato fuso decorando prima del rassodamento con il classico motivo formato passando i rebbi di una forchetta con un movimento a zig-zag.

Per dare una forma più regolare coppate i dolci con un tagliabiscotti mentre sono ancora in fase di raffreddamento (ecco perché vi conviene fare in modo che la frutta secca rimanga al centro del biscotto); saranno più belli e "regalabili" ma avrete un bel po' di scarto (che peraltro potrete consumare lo stesso!).
     


                     
   
                           
   

45 commenti:

  1. CHE BISCOTTI MERAVIGLIOSI PER NON PARLARE DELLA PRESENTAZIONE TUTTO FAVOLOSO

    RispondiElimina
  2. Sono deliziosi e la confezione mi piace molto.
    Potresti partecipare anche al contest di Patrizia.
    http://idolcinellamente.blogspot.com/2011/10/regali-dalla-mia-cucina-golosita-e-non.html

    RispondiElimina
  3. favolosi non li mangio da non so quanto tempo ...troppi che voglia mi hai fatto venire.

    RispondiElimina
  4. Si, Fausta, sono davvero una piccola opera questi tuoi biscotti :), mi hai fatto venire voglia di provarci, ho giusto del cioccolato fondente che mi è rimasto da altre preparazioni. e classicamente lo devo valorizzare in qualche maniera!
    Anch'io sono una grande fan dei regali home-made, a Natale sono quasi dieci anni che non regalo più nulla di comprato, e ques'idea me la piglio
    Un bacio, sei davvero Brava

    RispondiElimina
  5. wow biscotti double-face :-) ma sai che anche io adoro Jorge Amado? cara che dire complimenti per tutto anche per la scatola fai da te :-) buon fine settimana!

    RispondiElimina
  6. Credo di essere una delle poche nell'universo conosciuto che ama i canditi. Anzi, con l'occasione faccio outing: a voi che levate i canditi dal panettone, io ve mozzerei le mano! Se non vi piacciono i canditi, perchè mangiate il panettone? Insomma, si è capito no? Questo biscotto è semplicemente meraviglioso. Devo leggere bene il procedimento perchè non mi sembra facilissimo, ma lo voglio fare assolutamente, è così bello! E nella tua scatola assolutamente chic! Bravissima. Potresti partecipare anche al contest di Patrizia di Dolci nella mente. Bacione grande. Pat

    RispondiElimina
  7. Una deliziosa idea regalo a partire dal contenitore fino al contenuto ^_*

    RispondiElimina
  8. Ma che bella confezione, dona ai biscotti un eleganza in più sono davvero belli brava ^_^!!!!!

    RispondiElimina
  9. nooo!! uno spettacolo gustativo e visivo! anche io avrei attinto da chocolat :DD sei grandiosa :D bacioni siculi :XX

    RispondiElimina
  10. Fiorentini ceh passione!! Io li faccio per le feste di Natale. Un'amica di mia mamma li fa che sono una goduria per il palato e mai nessuno ci si é avvicinato. Pronta per una gara?? :) Scherzo ovviamente!
    Buona giornata e complimenti per la ricetta!

    RispondiElimina
  11. Faustinaaaaaaa!!Sono a bocca aperta!Ma che meraviglia hai creato!Non conoscevo questi biscotti, e a dire il vero mi sembrano buonissimi..ma poi la scatola è bellissima!Grazie, grazie, grazie e ancora grazie per l'impegno che hai dedicato a questa ricetta..sono commossa!
    E la tua rubrica/raccolta? E' un'idea deliziosa, ma come funziona? Sei tu che pubblichi le goloserie home-made o può partecipare chiunque? Se è così, questa volta, non mancherò..
    Grazie ancora cara, un bacione!

    RispondiElimina
  12. sono bellissimi!!! potresti fare concorrenza ad una pasticceria!!! ;)

    RispondiElimina
  13. meravigliosi e chissà che bontà!

    RispondiElimina
  14. no ti prego, dimmi che li hai comperati!!!!!
    sono troppo belli......bravissima.
    Se guardi il mio post dei biscotti alla nocciola c'è una foto con il libro Donna Flor e i suoi 2 mariti......non ho ancora finito di leggerlo, ma mi prende molto.......a dir la verità ho appena iniziato a leggerlo.
    bacioni

    RispondiElimina
  15. Faustaaaaa!!
    Adoro i canditi e non capisco come fatto ad arrivare a 30 anni (passati) senza aver mai mangiato questi biscotti!!
    Me ne mandi una bella scatoletta insieme allo sminchietto?? he si cara, nn demordo, prima o poi me lo devi mandare ;-)
    Un bacione

    RispondiElimina
  16. il libro è bellissimo, ma purtroppo non ho visto il film
    i biscotti una delizia e ve li siete pappati tutti!
    buon we

    RispondiElimina
  17. hmmmm... che buoni che saranno....e il packging .... da vera fuoriclasse.... ma nel film... ahia... in quello mi deludi un pò......io pensavo che avresti citato julie & julia, ed il burro che non può mai mancare in nessuna ricetta!!!! vabbè dai io te lo consiglio a me è piaciuto davvero tanto tanto tanto....

    RispondiElimina
  18. Sono bellissime queste florentines, io vado matta per questi dolcetti precisini e piccolini! e poi la scatola, vogliamo parlarne?! Tutto super!

    RispondiElimina
  19. Le foto sono magnifiche.... peccato non mi piacciano i canditi :(
    Baci baci, sei sempre superlativa!

    RispondiElimina
  20. che buoni! e che pazienza hai avuto nel creare la scatola home made,bella idea, ne hai fatto una bella presentazione :D

    RispondiElimina
  21. ciao, ho voluto invitarti al 7 Links Project... passa da me per tutte le spiegazioni! ovviamente la partecipazione è libera...matteo

    RispondiElimina
  22. Complimenti: hai un blog bellissimo e ricette ottime!

    RispondiElimina
  23. Nemmeno a me piacciono i canditi, ma devo dire che non li scarto mai comunque! Se posso evitare di mangiarli lo faccio, ma spesso ho trovato biscottini che li contengono che nell'insieme sono buoni...credo proprio che sia così anche per questi ;-) Bravissimi e poi sono presentati da urlo!!!

    RispondiElimina
  24. Fantastici! un grande esempio di tocco femminile, quel pacchettino.
    Complimenti!

    RispondiElimina
  25. Carinissima la scatola comprata all'Ikea...Ah, non l'hai presa lì??...L'hai fatta tu??...Ma dai...E quei bei biscottini?? Non mi piacciono i canditi, te l'ho detto?

    RispondiElimina
  26. Anche i biscottini sono dell'Ikea? Che dici Tinny?
    Hihihihihihihi....
    Brava ,brava,brava Fausta.

    RispondiElimina
  27. Primero felicitaciones lucen fantásticas y ricaas¡¡BRAVÍSSIMA!!

    RispondiElimina
  28. Grazie Fausta,sei un'amica!!!
    Le treccine dolci sono stupende ma dai la priorità alla crema "divina" perchè sono sicura che rimarrai stupita dalla bontà e consistenza di questa crema.
    Un abbraccio (vado a correggere temi di scuola,che barba!!!!)

    RispondiElimina
  29. Complimenti per la realizzazione, ottima ricetta li mangerei anche se non mi piacciono i canditi. Complimenti per il tuo blog. Se vuoi passa a trovarmi.
    Ciao Danyxxx

    RispondiElimina
  30. Giovanna: grazie Giò...

    Fr@: un grazie anche a te. Per Patrizia sto pensando ad altre cose...

    Fede: merci

    Mary: allora direi che è ora di rifarli!

    Cinzia: anch'io regalo molte cose fatte da me... vedi? Un'altra affinità. Un abbraccio, carissima

    Ros: grazie; Amado è sicuramente uno dei miei scrittori preferiti, sono contenta che piaccia anche a te!!!

    Patty: ennò, i canditi li amo anch'io... tanto che li faccio! Sono d'accordo con te, mangiare il panettone togliendo i canditi è un delitto... ma tant'è, i gusti non si discutono. Per Patrizia sto pensando ad altre cose (ne ho un po' troppe in testa... verrà fuori qualche schifezza...). Un abbraccio

    Sonia: grazie... più il contenuto, però...

    Marianna e Nani: sono contenta che vi piaccia

    Sonia: mi sa tanto che ci hanno attinto in troppe! Però avevo troppa voglia di fare questi dolci. Bacioni liguri!!!

    Elvira: fatti dare la ricetta, non si finisce mai di imparare. Però... sono pronta alla gara!!! Un bacio anche a te

    Luana: ciao! Sono contenta che ti piaccia la mia ricetta... direi che il tuo entusiasmo è unico! Circa la rubrichetta pennsavo di farne una tutta mia, ma naturalmente ogni consiglio o ricetta sono i benvenuti! Un bacio

    Glo e Fabrizia: grazie! Sono davvero buoni... magari una bella pasticceria la apro!

    Due bionde: li ho comperati! No, non è vero! Anche se qualcuno là sotto sostiene che vengano venduti da Ikea. Dona Flor è un libro stupendo; poi mi dirai se è piaciuto anche a te! A presto

    Mariangela: anch'io adoro i canditi. Quanto alla scatola (e sminchietto) ti arriveranno entrambi... chissà... forse... può darsi... no, non credo!

    Gio: a me invece è piaciuto più il film del libro. Strano, no? Di solito mi succede il ocntrario, ma i fiorentini meritano proprio.

    Anto: sai che credo di non aver mai visto Julia & Julia? L'ho detto che non sono una gran cinefila. Quanto al burro ti do ragione, i biscotti piacciono anche a me mooolto burrosi, però in compenso questi contengono la panna... Un bacio

    Marina: grazie Marina; quanti compli (tutti ben accetti!)

    Fra: peccato... per te! Ah ah ;)) Un bacione

    Nel cuore: grazie!!!

    Matteo: grazie (e... i miei 7 links li trovi più sotto...)

    Mirty: grazie, ti aspetto ancora... e passerò da te!

    Deborah: mah, chissà, dovresti provare... potresti scoprire che sono buoni... Ciao

    Tinny: circa io canditi: mica li devi mangiare TU i miei fiorentini!!! Quanto all'acquisto... ma come hai fatto a capire??? Oddio, mannaggia, ho dimenticato di staccare l'etichetta!!!

    Mariabianca: eh sì, proprio di Ikea (infatti anche dal nome lo si evince!). Quanto alle tue ricette sono una più bella ed interessante dell'altra... è raro che trovi qualcosa da non "copiare"... quindi grazie a TE!!! Un bacio e buona serata

    Rostia: grazie Rosita, passo da te a vedere le tue prelibatezze

    RispondiElimina
  31. Meravigliosi!!!Che bella presentazione!Bravissima come sempre,cara Fausta!!!!

    RispondiElimina
  32. No, no, non li mangio...madonna che carattere! L'etichetta non si vede, no, ma son troppo le scatole delle balette di Natale, dai!!!

    RispondiElimina
  33. buonissimi quasi quasi ne prendo uno ciao se ti va passa da me ciao

    RispondiElimina
  34. cara, tu non smetterai mai di stupirci con le tue delizie! e complimenti anche per la confezione delicatissima, anche se immagino sia servita a poco-.-" io personalmente l'avrei svuotata in tipo mezz'ora....ehm...

    RispondiElimina
  35. Bella idea, la tua rubrica, e stupendi i biscotti e ..le foto, come sempre
    Ciao, a presto
    cinzia

    RispondiElimina
  36. Fausta, complimenti! Sono bellissimi e golosissimi!
    Un bacione e buona settimana

    RispondiElimina
  37. wow sai che sono tra i miei biscotti preferiti?? e scopiazzo subito ovviamente..anche io amo Amado..ah ah che giro di parole!! bacioni

    RispondiElimina
  38. Wow sono perfetti. Qui li vendono quasi ovunque. Mai fatti. Ma davvero i tuoi sono perfetti. Un bacione ^__^

    RispondiElimina
  39. Sono passata da qui per caso e il tuo blog mi è piaciuto subito, poi le foto sono veramente belle!
    prenderò spunto dalle tue ricette!
    Susy

    RispondiElimina
  40. Fausta, ciao..ma sai, il farro mi intrigava molto, in realtà e imvece è stata una cocente delusione. Consistenza, voto ottimo; gusto, voto pessimo..cioè morbida e soffice ma.. un gusto nauseabondo..non so come dire..non di integrale, che mi piace..insomma...per me, cattivo..Non è piaciuta a nessuno, in realtà, sob.
    Cma vedo che anche tu hai traslocato a luglio...una esperienza che non auguro a nessuno;-)
    Grazie del commento, un abbraccio
    cinzia

    RispondiElimina
  41. Bellissima la confezione e stupendi i biscotti (ma che per caso vuol dire cotti due volte?? ahah); un abbraccio cara Fausta e complimenti per la rubrica nuova

    RispondiElimina
  42. ma che splendidi biscotti, e che presentazioni..da professionista!!! sei una chef pasticcera mascherata, vero?

    RispondiElimina
  43. Ciao Faustina!!Sono qui in veste della signorina Pignola!! :-D Stiamo ricontrollando le ricette che partecipano alla raccolta e ci siamo accorti che la tua non è stata pubblicata nel forum di Giallo Zafferano nelle sezione dedicata alla raccolta. Potresti inserirla così a loro volta potranno inserirla nel pdf finale?! Scusa se rompo, grazie mille ciccia!! Il link è questo:

    http://forum.giallozafferano.it/ciak-si-mangia/

    RispondiElimina