Passa ai contenuti principali

"sfogliata" d'estate



Ebbene sì, anticipo un po' questa estate che forse sta arrivando, ma ormai le pesche italiane sui banchi del mercato si trovano ed io... non sapevo più come utilizzare il rinfresco della pasta madre.
Per la verità è una settimana che cerco di rianimarla (ormai la davo per spacciata, non ci speravo più) e direi che ci sono riuscita piuttosto bene. Ora, tutta ringalluzzita, è tornata al suo posto, in frigo, pronta ad essere nuovamente dimenticata per un po'.
Se un rinfresco al giorno ha rivitalizzato il lievito, per contro ha un po' sfibrato me. Dopo focacce, pani e pasta fritta non ero più in grado di connettere... ma non troppo, in verità, infatti stamattina m'è tornata alla mente la foto di una ricetta, credo vista molto tempo fa su un vecchio numero di Sale e Pepe. Come fosse quella ricetta rimarrà un mistero (credo venisse utilizzata la pasta sfoglia), ma la forma la ricordo bene. Una base di pasta con tante fette di pesca disposte "a tegola", fitte fitte. 
Allora perché non provare con la mia p.m. appena rinfrescata?
Se ne avete a disposizione la ricetta è davvero semplice, oltre che molto più "magra" del presunto originale, ed il fatto di non essere eccessivamente dolce in questo caso è un pregio in più (ma potrete sempre aggiungere più zucchero...).
Perfetta per una bella merenda, appena sfornata dà il meglio di sé.
Se comunque si raffredda con quella crosticina croccantina dovuta allo zucchero caramellato non è affatto male, purché consumata in giornata.


Ingredienti:
100 grammi di pasta madre attiva (rinfrescata di recente)
200 grammi di farina 00
4-5 cucchiai di zucchero
60 grammi di burro
3 pesche noci (possibilmente bio)
un pizzico di sale
 

Esecuzione:
fate la fontana; al centro mettete il lievito madre e scioglietelo man mano con un po' d'acqua tiepida (ne occorreranno circa 100 grammi).
Impastate aggiungendo anche il pizzico di sale ed una noce di burro morbido poi formate una palla, coprite e mettete a lievitare in luogo tiepido (ora a temperatura ambiente) fino al raddoppio. Se il lievito è molto attivo occorreranno circa due ore e mezza/tre ore.
Sgonfiate lievemente l'impasto e dividetelo in tre parti uguali, senza maneggiarlo troppo.
Infarinate l'asse e stendete sottilmente ogni pezzo di pasta.
Sciogliete il burro rimasto.  
Imburrate leggermente una teglia rettangolare (la mia di dimensioni 30 x 22) ed adagiate la prima sfoglia. Spennellate col burro fuso, spargete un cucchiaio di zucchero poi coprite con la seconda sfoglia. Continuate così fino al completamento del terzo strato.
Imburrate leggermente, cospargete con zucchero e fate nuovamente riprendere la lievitazione  per almeno un'ora.
Disponete le pesche noci tagliate a fettine molto sottili sulla superficie della sfogliata, cospargete ancora un po' di zucchero sulle pesche, in modo che cuocendo caramellino, poi infornate a 190 gradi per 20 minuti, o fino a coloritura.
Servite possibilmente caldo. 

Commenti

  1. la mia invece la scorsa estate è definitivamente defunta......
    che meraviglia hai saputo creare! Brava brava

    RispondiElimina
  2. Bravissima!Io la faccio in versione "grassa" (con la pasta sfoglia),solo perche' sono una nota assassina di paste madri!
    Un bacetto.

    RispondiElimina
  3. ma quanto mi piace!?!?! che bella quella distesa di pesche..
    che dire.. pasta madre hai detto vero? la mia è defunta.. devo ripartire da zero.. :-(
    sono pessima.. ma il tempo da dedicarci a sempre troppo poco.. e finisce in fondo al frigo!
    un abbraccio cara

    RispondiElimina
  4. Praticamente sarebbe una focaccia dolce e mi piace molto l'idea dell'uso della pasta madre!
    foto a dir poco spettacolari :-)
    un abbraccio, Ros

    RispondiElimina
  5. già finita? :(
    mi piace questa sfogliata, gustosissima...

    RispondiElimina
  6. Ma dai...mi piace da morire la tecnica per preparare queste sfogliata...voglio provarla ! Grazie mille :)))
    Bacione e buona giornata !

    RispondiElimina
  7. Ciao Fausta!! Da quanto tempo non ci scriviamo... sono successe tantissime cose, ma da qualche mese ho ripreso il mio blog a un ritmo quasi normale, mentre tu non ti fermi mai!! Bravissima come sempre (e questa schiacciata me la mangerei in un boccone), spero di sentirti presto! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. ma è una meraviglia la tua sfogliata....me ne dai una fetta??? ha un aspetto fantastico!

    RispondiElimina
  9. Un ottimo modo per smaltire tutta quella pasta madre che ti sarai ritrovata a gestire. Immagino che produzione visti i rinfreschi quotidiani... ma quando serve un trattamento d'urto...
    Che ne dici di lasciarmi quell'ultimo pezzettino di torta???

    RispondiElimina
  10. Ciao! ehi bel compromesso con l'estate! si continua a panificare ma utilizzando ingredienti freschi!
    baci baci

    RispondiElimina
  11. E' proprio quella crosticina di zucchero a farmi una gola immensa. Ma che bella che è questa teglia con quella delizia dentro? mmmmmmmm

    RispondiElimina
  12. Ogni volta che leggo un post come questo mi dico "ma tu non dovevi iniziare con la pasta madre?" e mi rispondo "sì...mmm...eh...è vero!" :)
    Venendo alla tua ricetta mi piace molto, anche perché adoro le pesche!
    Un bacione

    p.s. che bella l'asse blu! :)

    RispondiElimina
  13. Ero in procinto di farmela la pasta madre... Mi sa che aspetto il fresco ^_^
    Questa bella teglia mi sembra un'ottima merenda, vedo che è finita in fretta!

    RispondiElimina
  14. bella, buona, bella, buona... non so cosa è di più.. ho da poco la pasta madre e questa è una bella idea per gli avanzi del rinfresco, davvero speciale! un bacio

    RispondiElimina
  15. Un ottimo modo per utilizzare i rinfreschi, anch'io a volte mi ingegno non poco, ma non penso mai alle versioni dolci che, come in quest caso, valorizzano anche la frutta..
    Anche da me si batte fiacca, ma stare in pista con il blog è un po' un must che mi son prefissata, anche se lo ammetto, costa fatica.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  16. questa è una ricetta che non mancherò assolutamente di provare, visto che a te è venuta benissimo!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  17. Mia cara Fausta finalmente ce la faccio a venirti a trovare! Io la pasta madre non l'ho mica mai fatta! Ci proverò prima o poi e allora te ne chiederò la ricetta! Questo dolcetto è veramente intrigante nella sua semplicità! Un abbraccio forte forte mia cara e a sentirci presto!

    RispondiElimina
  18. Ma che bella idea. Non ho ancora provato nulla di dolce con il mio lievito madre senza glutine. Magari ci proverò con le pesche sciroppate, per un risultato super dolce!
    Ellen

    RispondiElimina
  19. E insomma, questa sì che è un bel dolce! Le pesche in questa specie di focaccia secondo me sono davvero buone, ricordo di una ricetta simile con la frutta di stagione ed oltre a essere speciale, il fatto di non essere troppo dolce la rendeva ancora più buona!
    Un bacio Fausta:*

    RispondiElimina
  20. uhhh mamma!! cioè.... vi siete spazzolati tutta la teglia?? e ci credo...sembra buonissima! baciiii

    RispondiElimina
  21. Nooooo è finitaaaa!!
    L'ultimo pezzo è mio!
    Bella e perfetta con frutta di stagione.
    Un bacio cara a presto.
    Inco

    RispondiElimina
  22. approvo e mi pi piace molto idea di utilizzare la pasta madre, per questo dolce cosi leggero che sa d'estate :-))

    RispondiElimina
  23. Bellissima questa sfogliata con il rinfresco di pasta madre!! Bellissima, te la copio subito!!
    Ciao

    RispondiElimina
  24. Io e le pesche ultimamente andiamo molto d'accordo, voglio provare sempre più ricette!
    Alcuni dolci sono magici: come per un incantesimo, li fai ma svaniscono quasi subito, come evaporati, come un colpo da prestigiatore... ;-)

    RispondiElimina
  25. Ciao cara, complimenti una vera delizia. Non vedo l'ora di provare :)
    Un abbraccio, buon pomeriggio!!!

    RispondiElimina
  26. Ma che bella idea!!!
    Ho comprato oggi una cassetta di pesche, non noci, ma beh!!!
    La mia pasta madre è decisamente defunta :( ci riproverò a settembre...forse :)
    Un bacione

    RispondiElimina

Posta un commento