Passa ai contenuti principali

cobbler alle prugne... per finire l'estate in bellezza


Lo so, manco da molto tempo "da questi schermi" e forse anche per me è tornata l'ora di ricominciare a pubblicare un po' su questo blog in semi-abbandono.
Nel frattempo di cose ne sono successe molte ed anche queste foto, scattate a luglio... ma vah? non mi piacciono più. Ma tant'è, la ricetta era buona e mi dispiace buttare via il bambino insieme all'acqua sporca. 
Così, sul finire di quest'estate dal tempo (atmosferico) sempre un po' incerto, un cobbler alle prugne, magari servito tiepido con una bella cucchiaiata di panna o gelato, mi sembra faccia la sua figura ed utilizzando altra frutta, di stagione, questo dolce può essere protagonista anche in inverno.  
Lo sciroppo si forma da sé, in cottura ed è una gran bella cosa, pura goduria. Ovvio che se proprio vorrete "fare 31", con l'autunno alle porte, al posto della panna, una bella crema inglese calda sarebbe il massimo. 

Ingredienti (per 6 persone):
per la pasta:
200 grammi di farina 00
50 grammi di burro
40 grammi di zucchero
100 grammi di latte
5 grammi di lievito per dolci
un pizzico di sale 
per il ripieno:
700 grammi di prugne rosse
100 grammi di zucchero
una noce di burro
scorza di limone e semi di anice, una stecca di cannella
zucchero a velo per rifinire e panna montata o gelato alla crema per accompagnare


Esecuzione:
per il ripieno: lavate le prugne, dividetele a metà ed eliminate i noccioli.
In una pentola che possa contenere anche la frutta, preparate, con lo zucchero e 3 cucchiai d'acqua, un caramello biondo. Togliete dal fuoco, lasciate riposare un paio di minuti, poi aggiungete il burro, la scorza di limone, i semi di anice, la stecca di cannella e per ultima anche la frutta. 
Cuocete per circa 5 minuti mescolando quel tanto che basta a far sì che la frutta rimanga intera.
Eliminate la cannella, scolate le prugne e disponetele in una pirofila in un unico strato.
Se lo sciroppo ottenuto è troppo (ve ne servirà circa un bicchiere) fatelo restringere ancora un po' a fuoco lento, poi versate anche questo nella pirofila, sopra alla frutta. 
Preparate la copertura.
Impastate il burro e la farina fino ad ottenere un composto "sbriciolato". Aggiungete lo zucchero, il sale ed il lievito e per ultimo il latte.  Otterrete un composto molto morbido, che dovrà essere lavorato il meno possibile per ottenere una copertura leggera e friabile.
Spolverizzate di farina una spianatoia, trasferitevi l'impasto, spolverizzatelo con farina in superficie ed appiattitelo (anche con le mani) ad uno spessore di circa un centimetro. 
Con un coppapasta tondo per biscotti (circa 4 cm di diametro) tagliate tandi dischetti; reimpastate brevemente i ritagli per ricavarne altri.  
Disponete i dischi di pasta, sovrapponendoli leggermente "a tegola", lungo tutto il perimetro della pirofila. Disponete gli ultimi cerchi avanzati in modo da lasciare libero il centro della teglia ed infornate a 200 gradi per 15 minuti circa, finché la pasta sarà dorata. 
Lasciate intiepidire o raffreddare, spolverizzate con zucchero a velo e servite con panna o gelato alla crema.

Commenti

  1. Bentornata!!!! Favoloso e godurioso...questo dolce è nelle mie corde!! Lo vedo bene anche col mio amato gelato alla vaniglia!!
    A presto...
    P.S. Non sono solita fare inviti nei commenti, ma ci tengo a farti sapere che ho fatto partire un contest sulla Panna Cotta...se ti va e hai tempo ti aspetto con piacere!!

    RispondiElimina
  2. Bentornata, spero la tua estate sia stata ricca di nuovi progetti che realizzerai in questo autunno.
    Mai provato questa ricetta :)

    un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Bella questa ricetta, hai fatto bene a pubblicare la, a me piacciono anche le foto! Un abbraccio!
    Alice

    RispondiElimina
  4. Ben ritrovata! Parlavo proprio ieri con un caro amico,che mi diceva "i'm having plum cobbler for dinner".,,,Da qualche parte nell'East di Londra hai un'anima gemella....
    2 portioni per me,grazie,con crema inglese!
    Un abbraccio e buona giornata.

    RispondiElimina
  5. Questo dolce è nella mia do it list da un po'....magari con le mele...
    Sei mancata sai ? E trovo che queste foto siano bellissime..perché non ti piacciono ?? E' vero che noi blogger siamo un po' fissate e forse anche molto critiche con noi stesse...
    Bacio e felice giornata !

    RispondiElimina
  6. Bentornata...questo cobbler alle prugne mi piace parecchio per cui ne conserverò la ricetta.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Bentornata mia cara! Sempre con ricettine molto accattivanti. Non capisco però perché le tue foto non ti piacciono più! è vero che siamo in continua evoluzione... ma io le trovo invece belle e ben rappresentative del piatto! Ci sentiamo presto? Un abbraccio forte!

    RispondiElimina
  8. Non capisco come facciano a non piacerti più queste foto... no, non ti capisco proprio! Felice di ritrovarti ;)

    RispondiElimina
  9. Bentornata! questa ricetta perdona l'assenza!e la foto e'proprio bella...
    a presto bea

    RispondiElimina
  10. Ecco, l'aspettavo il tuo nuovo post...ti immagino presa fra mille cose e mille diavoli per capello, ma sempre più brava e creativa. Ci delizi con il contagocce, ma se queste foto per te sono da buttar via, vorrei capire quali possono essere tenute....ma, mi sembri matta!
    In ogni caso adoro il cobbler (e tutti i dolci alla frutta che gli assomigliano) ed in genere io aggiungo un mezzo cucchiaio di amido con cui mescolo la frutta affinché lo sciroppo che si forma, diventi bello denso come un caramello. Probabilmente il burro ha la stessa funzione.
    Un bacio, bella incontentabile.
    Pat

    RispondiElimina
  11. E meno male che le tue apparizioni non sono frequenti, ingrasso e sbavo a solo guardare le tue foto...
    Una ricetta meravigliosa, che cercherò di rifare prima che finiscano le prugne!

    RispondiElimina
  12. ho la bava alla bocca ci credi!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  13. bentornata!!!!!!! io trovo invece che le foto siano molto belle :)
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  14. Bentornata,carissima!Ma perche non ti piaccino queste bellissime foto?
    Il tuo dolce sembra buonissimo!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  15. A me sembrano proprio belle queste foto con questi toni rosati... soprattutto la seconda, la trovo adorabile!!

    RispondiElimina
  16. l'idea del cobbler di prugne mi piace molto, mi "tornano" perfettamente sapori e consistenze.
    e poi è bellissimo! altro che brutte, che cavolo dici?!?!

    RispondiElimina
  17. hai fatto bene a non buttare via lu picciliddru, troppo bello è! anche le foto lo sono, bentornata!! un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Amo il rosa estate come colore, ma aspetto anche l'arancione autunno... :-)
    Spero di rileggerti presto... e intanto in bocca al lupo per il corso!

    RispondiElimina
  19. Ciao passo a invitarti al mio secondo contest!

    http://incucinacongioia.blogspot.it/2013/09/secondo-contest-il-pistacchio-il-re.html

    RispondiElimina

Posta un commento