w

08 settembre 2014

colazione con... crema d'avena


Non so se chiamare questa cosa, un po' pappinosa, porridge, o se piuttosto il porridge sia solo quello fatto con i fiocchi d'avena, fatto sta che da un po' di tempo mi girava in testa l'idea di usare la farina d'avena.
L'avena ha tantissime ottime qualità, che non sto qui ad enunciare anche perché non sono una nutrizionista, ma quella che interessa di più me è che ha il potere di regolare il colesterolo, anche se, certo, dovrei mangiarne a chili, ma vabbé, è buona, fa bene e questo mi basta.
Guardo in rete e trovo che esistono diverse versioni di porridge, quella inglese, quella scozzese... poi chi usa il latte e chi solo l'acqua, chi fa cuocere per venti minuti, chi per pochissimo tempo poi spegne e lascia lì. Trovo anche qualcuno (pochi) che lo fa con la farina, anziché con i fiocchi, quindi, ok, mi posso lanciare anch'io in questo esperimento.
Insomma, chiamarla "crema" mi tranquillizza un po', forse perché la parola "porridge" mi rievoca subito un cibo non troppo appetibile; in ogni caso di crema si tratta.
Completatela come volete, con confetture e marmellate, frutta fresca e secca (per me fragole del mio orto e mandorle, ma potete aggiungere nocciole e noci, albicocche secche, uvetta, cranberries, banane, uva, melone, pesche, mele e pere, cocco disidratato o fresco ecc), semi vari (lino, girasole, zucca), sciroppi d'acero o agave, caramello... cambiate ogni giorno ed ogni giorno avrete una colazione diversa, sana, nutriente e velocissima da preparare. 
Più di così... 


 


Ingredienti (per una colazione abbondante):
40 gr di farina d'avena 
100 gr d'acqua
100 gr di latte parzialmente scremato
6/7 mandorle
qualche fragola 
2 cucchiaini di confettura bio ai frutti rossi (senza zuccheri aggiunti)
qualche mirtillo disidratato


Esecuzione:
diluite la farina con l'acqua e mischiate fino a dissolvimento dei grumi. Aggiungete il latte, amalgamate e cuocete, sempre rimestando con una frusta, finché il composto comincerà ad addensarsi. Io ho cotto per pochissimi minuti, fino ad ottenere la consistenza di una besciamella. Spegnete, coprite e lasciate riposare per 5 minuti. 
Versate in una scodella e completate con la confettura, le mandorle spezzettate grossolanamente, le fragole ed i mirtilli disidratati; non vi resta che gustare.
         

9 commenti:

  1. Decisamente particolare questa ricca tazza per la colazione! completa e golosa per iniziare con il giusto sprint!
    Nostra mamma è una grande fan di questo prodotto, gliela suggeriremo ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non lavevo mai provata e me ne sono innamorata :))) Ciao

      Elimina
  2. E' vero con la farina si ottiene una vera e propria crema! con le fragole dell'orto la colazione ha una marcia in più :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... guarda che prossimamente proverò la tua versione! Magari, perché no? nuovamente con le mie fragoline... Ciao

      Elimina
  3. Mi ispira da matti!!! Voglio provare! Grazieeee!!!!

    RispondiElimina
  4. Una colazione che ti da la carica giusta per la giornata!!mi piace!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti "riempie" parecchio... insomma, dopo una colazione così una bella passeggiata ci sta! A presto :)

      Elimina