w

06 novembre 2015

confettura speziata di zucca... delica(ta) e cremosissima


 
E' circa un mese che sono latitante... com'è possibile che il tempo fugga così velocemente?
Ricaccio il quesito "giù", nei labirinti delle cose dimenticate e insolubili e mi affaccio a quest'autunno, ancora così caldo e soleggiato da sembrare quasi estate, con una ricetta decisamente autunnale, dolce e "coccolosa"; una preparazione forse banale, per molti, ma a cui io non avevo mai "osato" avvicinarmi, sicura che non mi sarebbe piaciuta.
Invece mi sbagliavo; la confettura di zucca è buona, buona, buonissima, a patto di aromatizzarla un po'.
Sono andata sul sicuro: cannella, un pizzico di chiodi di garofano e zenzero fresco, in questo caso per me non sostituibile con quello in polvere a cui manca la nota fresca e aromatica.
La zucca utilizzata è la varietà "delica" che credo stia invadendo i mercati... almeno, da noi è così, difficile trovarne altre varietà. In ogni caso è ottima e coloratissima, perfetta per una marmellata dalla tinta arancio acceso, decisamente in tema con la stagione.
Per mantenere il colore ho utilizzato zucchero semolato, ma la prossima volta lo sostituirò con quello di canna, per provare un sapore diverso, anche a discapito dell'estetica.
Una volta pronta come l'ho utilizzata? In parte per la colazione, con le insostituibili fette biscottate (migliori se fatte in casa!), in parte come ripieno, insieme ad altri due classici - uvetta e amaretti - , per crostatine monoporzione.
Ma, come sempre, la scelta è vostra, come pure la fantasia...


Ingredienti (per un vasetto piccolo):
250 g di polpa di zucca "Delica"
100 g di zucchero semolato
100 g di mela Granny Smith (peso netto)
succo e scorza di mezzo limone
un pezzetto di zenzero fresco
cannella e chiodi di garofano in polvere


Esecuzione:
tagliate la zucca a pezzetti e lessatela in pochissima acqua, coprendo col coperchio, finché tenera. Scolate bene e riducete a purea.
Cuocete allo stesso modo anche la mela, irrorandola con il succo di limone per evitare l'ossidazione.
Formate una purea anche con la mela e unitela a quella di zucca, aggiungete lo zucchero e la scorza di limone e cuocete come una normale confettura, fino alla consistenza desiderata.
Tenete presente che, come per tutte le confetture, l'acqua dovrà evaporare totalmente per consentire una conservazione ottimale. Il mio metodo per verificare la cottura è quello di far cadere una goccia di marmellata in un bicchiere di acqua fredda: deve cadere "pesantemente", senza sciogliersi lungo il tragitto.
Al termine aggiungete anche le spezie, secondo il vostro gusto, lo zenzero fresco grattugiato e spegnete.
Nel caso di grumi residui passate a setaccio, anche per eliminare gli eventuali filamenti dello zenzero. 
Se non volete consumarla subito, invasate immediatamente; non sarà necessaria la sterilizzazione se la confettura sarà ben cotta e utilizzerete i vasetti con tappo a chiusura "sottovuoto".
 

Per le crostatine: fate la vostra frolla preferita, stendetela all'interno di tegliette monoporzione, ricoprite con un "velo" di granella di amaretti, aggiungete la confettura di zucca, mischiata a uvetta e amaretti sbriciolati, coprite con la grata, spennellate con latte per lucidare e infornate. Buona colazione! 


10 commenti:

  1. Adoro la zucca una delle cosa che mi manca di assaggiare e la confettura, da provare. Grazie per la ricetta.

    RispondiElimina
  2. Se ve deliciosa y muy cremosa una receta fantástica,abrazos

    RispondiElimina
  3. Mi ispira parecchio, io adoro la zucca in tutte le maniere e avevo fatto la marmellata con zucca e cacao tipica mantovana che marmellata non è ma così viene chiamata.
    Le crostatine e come sempre le tue foto sono stupende.
    Un bacione

    RispondiElimina
  4. Sembra una carezza, più che una confettura... oltre che mangiarla o spalmarla sul pane, la metterei anche un po' in viso! :D Quel colore è bellissimo... è proprio vero che ci sono cibi che fanno bene all'umore!

    RispondiElimina
  5. Quelle crostatine hanno un aspetto davvero delizioso, ripiene di quella meraviglia poi...non ho mai assaggiato la confettura di zucca ma sono sicura che mi piacerebbe tantissimo. Già solo per il colore. Non so perché a me io la zucca la preparò sempre in versione salata, ecco, mi hai dato ottimi spunti per cimentarsi anche nelle preparazioni dolci! Tantissimi baci Faustina bella. Bentornata!

    RispondiElimina
  6. che buona è! la mangiavo anche quando non mangiavo la zucca! splendida la tua versione.un bacio

    RispondiElimina
  7. io ADORO la zucca...
    è la cosa che amo mangiare di più in assoluto

    RispondiElimina
  8. Il tempo passa sempre troppo veloce e quando si è un po' latitanti dal blog (come me in quest'ultimo periodo) ci si accorge di come corrono le giornate guardando la data del post precedente. Se penso che tra poco bisogna buttare il calendario del 2015 e mi sembra ieri che l'ho attaccato alla parete del frigo... :-)
    Non avrei mai pensato a una marmellata con la zucca!!

    RispondiElimina