w

12 gennaio 2016

crema di cicerchie, castagne e funghi secchi


Ecco, lo sapevo.
Credevo che la mia ricetta avesse qualcosa di originale, ma niente! E' già presente sul web.
Sì, è vero che l'abbinamento legumi-castagne non è molto originale, è anche vero che i porcini si sposano benissimo con entrambi, però... 
Originale o no devo dire che questa crema ce la siamo letteralmente spazzolata. Perché era buona.
Io ho utilizzato delle castagne raccolte in autunno e congelate; ora che è difficile trovare quelle fresche potrete ricorrere anche alle castagne secche, anche se personalmente trovo che il sapore non sia proprio lo stesso. Per quel che riguarda i funghi, invece, ne ho una bella scorta: c'è chi li raccoglie e li secca per me. Hanno un profumo favoloso e intenso; chi utilizza quelli acquistati in busta potrebbe dover aumentare la quantità, perché i funghi sono un elemento caratterizzante e si devono sentire.
Non ho voluto proporvi una vellutata, passando a setaccio per rendere la consistenza finissima, (vellutata, appunto!); ho preferito una semplice crema, anche leggermente "granulosa"; la prossima volta voglio però lasciare tutto così com'è, una zuppa, perché devo dire che mentre cuoceva mandava un profumo esaltante che un po' s'è perso con la frullatura. 
E se anche voi siete in vena di cambiamenti, anche una bella manciata di farro credo ci starebbe assai bene...



Ingredienti (per 4 persone):
200 g di cicerchie secche
200 g di castagne già lessate e pulite
20 g di funghi porcini secchi
una cipolla
una carota
un rametto di rosmarino
qualche foglia di salvia
olio extravergine d'oliva
sale e pepe 


Esecuzione:
lasciate in ammollo le cicerchie per almeno 12 ore, poi sciacquatele più volte finché l'acqua sarà limpida.   
Mettetele in pentola con abbondante acqua fredda non salata, portate a ebollizione, schiumate, abbassate la fiamma e cuocete finché i legumi saranno teneri. Occorrerà circa un'ora.
Reidratate i funghi in acqua fredda, poi scolateli bene e tritateli non troppo finemente.  
Pulite la cipolla e la carota e preparate un trito con le due verdure e le erbe aromatiche.
Fate appassire il trito in olio, aggiungete la metà dei funghi, lasciate insaporire pochi istanti poi aggiungete le cicerchie scolate e le castagne, tenendone da parte qualcuna per la decorazione finale dei piatti. 
Aggiungete anche 800 ml del brodo di cottura dei legumi; se non dovesse bastare rabboccate con un po' d'acqua (l'ottimo sarebbe brodo vegetale).
Cuocete per un quarto d'ora per amalgamare i sapori, salate, frullate, unite i restanti funghi, lasciate cuocere per 5 minuti ancora e servite ben caldo, rifinendo con un giro d'olio e guarnendo ogni piatto con le castagne tenute da parte. 
Chi vuole può mettere una macinata di pepe fresco.
    

16 commenti:

  1. Sai che non sapevo che le castagne si potessero congelare? La tua zuppa mi sembra buonissima, anche a me castagne e legumi è un abbinamento che piace molto, ma con le cicerchie non ho mai provato.Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a patto di consumarle appena scongelate, altrimenti si guastano. Prova! io ne ho una scorta in freezer :)))

      Elimina
  2. Adoro le cicerchie e l'abbinamento con le castagne e i funghi mi ispira molto.

    RispondiElimina
  3. affonderei il cucchiaio subito e io è la prima vota che la vedo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. affonda, hai il permesso ... ;) Un bacio

      Elimina
  4. L'aspetto e i colori mi piacciono tantissimo, e anche la ricetta, ovviamente. Trovo questi scatti belli, caldi e accoglienti. Un abbraccio e buona giornata .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Mary, buona giornata anche a te! :)

      Elimina
  5. Gira e rigira si sono già cucinati di tutto dando uno sguardo in giro... persino l'inimmaginabile! :-)
    Il profumo della tua zuppa invece lo immagino bene, eccome se me lo immagino... mi sembra quasi di sentirlo.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e' vero, a volte si trovano ricette che definirle "creative" è dire poco. Questa non sarà molto creativa ma è buona :) Ciao!

      Elimina
  6. Con le cicerchie non è mai stato amore, forse sfumate col dolce e farinoso delle castagne einsaporite dai funghi potrebbe essere diverso. Tenterò, mi incuriosisce e poi è tutta vegetale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vegetale al 100% come molte mie ricette :) Se riuscirò a convincerti sarà il mio "premio"! Ciao :)))

      Elimina
  7. E' un po' che non compro le cicerchie ... ci voleva l'ispirazione della ricetta giusta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dire il vero io le trovo un po' insapori, a loro preferisco sicuramente i fagioli (pasta e fagioli? gnammm) o le lenticchie! Però fatte così, credimi, hanno "un perché"! Un bacio :)

      Elimina
  8. Faustaaaaa!!! Ma che meraviglia di foto e di zuppa!!! Mitica!!!
    Mi ci vorrebbe stasera, ho un freddo terribile addosso e mi immergerei in un pentolone di ottima zuppa fumante!!
    Un bacioneeee!!!

    RispondiElimina
  9. Scrivo un piccolo appuntino mentale...la stagione delle castagne è ormai bella che andata, ma funghi e cicerchie ci sta tutto!! ;-)

    RispondiElimina