w

08 ottobre 2011

torta di mele veloce


Un'altra torta di pane raffermo; io l'ho trovata davvero buona e veloce.
In questo periodo il pane tende un po' ad avanzarmi, chissà come mai. Dopo aver fatto chili di fette tostate, da consumare con le mie marmellate casalinghe nella colazione del mattino, tonnellate di pane grattugiato, che non so proprio come consumerò, alla fine ho deciso per una torta. L'idea me l'ha data un numero di Sal and Pep di qualche tempo fa... peccato che abbia tenuto a mente la foto ma non la ricetta, letta in gran fretta. Così, dopo alcuni tentativi infruttuosi di ricerca, ho fatto di testa mia e dopo due o tre prove ho trovato "la formula" giusta per me.
Ho utilizzato un pezzo di pagnottella con alveolatura minuta, rafferma di un giorno quindi ancora sufficientemente morbida. A me le mele piacciono tantissimo abbinate all'uvetta (e viceversa) ma la prossima volta ho già pensato ad un'aggiunta di qualche ingrediente, magari delle mandorle a lamelle in superficie o dei pinoli. Anche uno o due strati in più (come nell'immagine che ho a mente) non sarebbero male, non parliamo poi di gocce di cioccolato... insomma, la cosa è, come sempre, perfezionabile e personalizzabile.

Infine una notizia: ho vinto il contest di Sara "Tu vuo fà l'americano..." con questa ricetta qui. Sara mi spedirà una maglietta dalle Bahamas non appena possibile. 
Grazie Sara!!!



Ingredienti:
220 grammi di pane raffermo, ma ancora abbastanza morbido, privato della crosta
3 uova
130 grammi di zucchero
120 grammi di latte
1-2 cucchiai di marsala
3 mele un po' grosse
1 cucchiaino di lievito
scorza e succo di un limone
un po' di marmellata di limoni o altra (di arance o marmellata di albicocche) per rifinire


Esecuzione:
tagliate il pane raffermo in fette non troppo spesse (non più di 4-5 millimetri).
Sbucciate le mele e tagliatele a fettine sottili spruzzandole, man mano, col succo di limone per evitare che anneriscano.  
Sbattete le uova con lo zucchero finché saranno ben gonfie e spumose poi aggiungete il latte, il marsala, la scorza di limone ed il lievito. Sbattete ancora brevemente per amalgamare il composto.
Formate uno strato di pane sul fondo di una tortiera da 24 cm coperta da carta forno. Avvicinate bene le fette, eventualmente tappate "i buchi" con altri pezzetti di pane. Bagnate con un po' di composto uova/latte, insistendo soprattutto verso i bordi esterni. Cospargete con uvetta e coprite la superficie con un po' meno della metà delle fettine di mela.
Fate un secondo strato come precedente utilizzando tutti gli ingredienti rimasti, avendo l'accortezza di disporre le fettine di mela in uno spesso strato (si ritireranno un po' in cottura; io la prossima volta farò un doppio "giro") ed in modo armonico.
Cuocete in forno caldo a 180 gradi per mezz'ora circa. Quasi al termine della cottura far sciogliete la marmellata di limoni con un cucchiaio d'acqua e cospargetela sulla superficie della torta per "lucidare".Terminate la cottura.


E' buona fredda, meglio ancora il giorno dopo quando il pane si sarà ben "imbevuto" della componente umida.
Non essendoci altri "leganti" tende a dividersi un po' nel taglio della fetta, utilizzate quindi coltelli affilati.

29 commenti:

  1. Ganzissima ^__^ Adoro le torte di mele di tutti i tipi e questa è proprio ganza. Uno splendido modo per recuperare gli avanzi di pane senza nemmeno dover sporcare un mixer. E gaurda che bella che è venuta. Ok ok, vengo da te nel pomeriggio per il tè delle 17...aspettamiiiiiiiii :) Un bacione, buon we

    P.S. complimenti per la vittoria del contest. La tua torta era magnifica

    RispondiElimina
  2. che ricetta interessante!!! deliziosa! ;)

    RispondiElimina
  3. una torta di mele con il pane raffermo? che storiaaa!!! idea grandiosa e adoro tutti i modi di reciclare il pane! fantastico! ciao Ely

    RispondiElimina
  4. Fausta Ciao! Dato che questa torta è allettante, e foto mi fanno sbavare! Buon weekend! Caro

    RispondiElimina
  5. Ciao Fausta, per prima cosa complimenti er latua vincita, ma poi ti voglio vedere con la maglietta delle Bahamas!!!
    Questa torta di pane mi sembra un'ottima soluzione per utilizzare il pane, che io ho sempre difficoltà a buttare, proprio non ci riesco!!!
    buona domenic aloredana

    RispondiElimina
  6. Questa è proprio nuova! Bravissima!!! Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  7. Ciao Fausta! già da un pò che ho l'intenzione di provare le torte con il pane raffermo...con le mele adesso di stagione sembra un'ottima idea. Complimenti per la vincita...ho guardato la ricetta e ho fatto bene, cosi' invece della solita pavlova posso usarli per quel dolce. Buona domenica!

    RispondiElimina
  8. Prima di tutto congratulazioni per la vittoria! Secondo tutto :D complimenti per essere riuscita a tirar fuori questa torta golosissima da una sola foto memorizzata. Terzo tutto... non vedo l'ora di provarla! Ho un bel po' di pane avanzato che non può sperare in una fine migliore :-)

    RispondiElimina
  9. Brava!!! Complimenti!! bellissima la tua torta...m'incuriosiscono gli avnazi di panre, chissà com'è!!!

    RispondiElimina
  10. Una delizia questa torta!!! Sa proprio di genuino!! Una ricetta davvero interessante e da provare!! Un bacione e complimenti per la vittoria meritatissima!!

    RispondiElimina
  11. Che spettacolo questa torta di mele! Riesci sempre a sorprendermi!!!! La faccio quanto prima.... buona domenica ;)

    RispondiElimina
  12. Wow...che torta!!! Davvero buona... Io con il pane raffermo faccio il " pancotto" a mio figlio...ma questa alternativa è decisamente migliore ;-) Complimenti per la vincita. Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  13. Ma sei fantastica! Sai quanto pane ci rimane al lavoro? 'Na marea! Quindi domani provo a fare la tua torta di mele! Chissà come saranno contente le nonne! Un abbraccio e grazie, buona domenica.
    PS - Hai visto il mio blog? Non riesco più ad inserire Layout a lato. Mi è andato tutto in fondo! Uff....

    RispondiElimina
  14. Ohhh dimenticavo. Complimenti per la vincita. Ottima ricetta. Baci

    RispondiElimina
  15. Cerchi sempre una scorciatoia, la strada più facile...che vergogna.

    RispondiElimina
  16. Ciao Fausta, bentornata! (ma non credere, anche io latito parecchio). Complimenti per il premio meritatissimo e per questa torta che fa venire una gran voglia solo a guardarla. Comincio da oggi ad avanzare il pane :)

    Buona domenica.

    RispondiElimina
  17. Ciao. Ho risolto. Quando ti ho scritto non avevo niente ai lati del blog, e non riuscivo proprio a trascinare nulla. Poi all'improvviso tutto si è modificato! Boohhh... Chissà cosa sarà successo! Ma l'importante è che si sia risolto tutto. Grazie.

    RispondiElimina
  18. che bella idea! ma brava la nostra Fausta :)) Tinny...non fare l'invidiosa!! baci :X

    RispondiElimina
  19. Una torta insospettabilmente accattivante se penso che la base è di pane: forse che una volta ne ho assaggiata una e non mi ha fatto troppo impazzire, l'idea non mi prende troppo, certo a vederla in foto è peccato perdersela!
    E bravissima complimenti per il contest: l'ho rivista la Angel cake, e come allora le dieci uova mi tormentano...
    bacio, buona settimana!

    RispondiElimina
  20. Ma allora Faustina!! Quanti contest hai intenzione di vincere ancora?!?! ^_* Ovviamente è la mia invidia che parla..e so che con te lo posso fare!! ^_^
    Anch'io adoro le mele nei dolci, e anche questa tua variante credo che non la rifiuterei affatto!
    Buona settimana ciccia!

    RispondiElimina
  21. Brava!! Complimenti per la vittoria, che bello!
    E brava poi (soprattutto) per questa torta meravigliosamente soffice e invitante. Niente olio, niente burro, zero grassi...e le mele che adoro infinitamente...segno, segno. Ed eseguo quanto prima!!
    Baci, buona settimana

    RispondiElimina
  22. Fausta, very gooodddeeeeee....Che bella, una maglietta dalle Bahamas! Te la meriti tutta, ho visto la ricetta ed è fantastica. Ma questa non è da meno. Io amo da morire le torte a base pane raffermo. Ne ho mangiata una in trentino, proprio di mele e cotta dentro una stufa a legno che non dimenticherò mai. Non sembrava assolutamente di pane. La tua mi ispira tantissimo. Un grande bacione, Pat

    RispondiElimina
  23. Uno splendido modo per utilizzare il pane raffermo. Se poi aggiungi che la torta di mele è la mia preferita, allora abbiamo raggiunto proprio la perfezione.
    Posso averne una fetta? Ho pronta la teiera!

    Baci e buona settimana

    Giovanna

    RispondiElimina
  24. Fede: grazie e ... ti aspetto!

    Memole, Glo, Mary: grazie!

    Ely: risultato assicurato, ciao

    Caro: grazie Caro, un bacione

    Loredana: metterò la maglietta, sì sì..
    .
    Elisa: grazie e alla prossima

    Cooksappe: ok, basta chiedere!

    Anca: poi fammi sapere se ti è piaciuta, eh? Un bacio

    Lucia: quarto tutto: aspetto che tu mi dica se l'hai fatta, ma soprattutto se ti è piaciuta! Un bacione

    Sere: già già, chissà com'è! Ma non è che il pane avanzi a tutti, ma proprio a tutti??? Un abbraccio

    Patrizia: grazie, un bacio

    Fra: aspetto il tuo riscontro, allora!

    Deborah: se fossi come a casa mia ce ne sarebbe per l'uno e per l'altra! ;)) UN bacione

    Meris: grazie Meris, fammi sapere se l'hai fatta. Un bacio

    Essereinnominabile:... no comment

    Cielo: che piacere ritrovarti! A presto

    Sonia: vogliamo metterla al suo posto in due, quell'esserino??? Ciao Ciccia

    Cinzia: magari quando avanzerai un po' di pane ti verrà voglia di rifarla... ma magari anche no!

    Lù: non hai nulla da invidiare, credimi. Un bacione

    Luna: grazie per i compli. Baciotto

    Pat: grazie Pat, certo non sarà come quella cotta in un forno a legna, però il mio maritino (gusti difficili), dopo un primo momento di scetticismo, l'ha approvata! Un abbraccio

    Giovanna: ti aspetto con la teieraaaaa! A presto

    RispondiElimina
  25. ottima idea per riciclare il pane raffermo!
    trasformato in torta di mele è una vera bontà!
    buona settimana

    RispondiElimina
  26. Ciao Fausta! Come stai? Spero tutto bene! Questa torta ha un aspetto magnifico! La foto parla da sola... Se poi è di mele e pure veloce...non resta che provare a farla! Un bacione e buona notte! Kiss

    RispondiElimina